[Thrash Metal] Lääz Rockit – Left For Dead (2008)

/5
  Brain Wash – Delirium Void – Erased – My Euphoria – Ghost In The Mirror – Turmoil – Liar – Desolate Oasis – No Man – Outro http://www.myspace.com/thelaazrockithttp://www.laazrockit.com/http://www.massacre-records.com/ Permettetemi di scrivere questo pezzo con una lacrima negli occhi. Dopo 16 anni i Laaz Rockit sono tornati. Poco conosciuti dalle nuove leve e in parte

 

Brain Wash – Delirium Void – Erased – My Euphoria – Ghost In The Mirror – Turmoil – Liar – Desolate Oasis – No Man – Outro

http://www.myspace.com/thelaazrockit
http://www.laazrockit.com/
http://www.massacre-records.com/

Permettetemi di scrivere questo pezzo con una lacrima negli occhi. Dopo 16 anni i Laaz Rockit sono tornati. Poco conosciuti dalle nuove leve e in parte dimenticati dai più oltranzisti thrash di un tempo, la band guidata dall’ugola di Michael Coons pubblica “Left For Dead”, un concentrato di quanto fatto dai ragazzi anni fa, modernizzato da una produzione decisamente al passo coi tempi.

I pezzi potrebbero benissimo stare nel famoso “Nothing’$ $acred” del 1991 e hanno anche rimandi allo stile dello storico “Annihilation Principle”. “Ghost In The Mirror” è l’unico momento in cui i tempi si fanno più moderati e il pezzo risulta molto atmosferico e intimo, per il resto dall’opener, passando per “My Euphoria”, “Desolate Oasis” (probabilmente il picco del platter) e simili non c’è tregua, thrash allo stato dell’arte. Applausi a scena aperta, un rientro in grande stile per un gruppo sottovalutato e ingiustamente dimenticato per anni. Acquisto obbligato.

Paolo Sisa

Condividi.