[Thrash Metal] Megadeth – Arsenal Of Megadeth (DVD) (2006)

 /5
Peace Sells – Wake Up Dead – In My Darkest Hour – Anarchy In The UK – No More Mr. Nice Guy – Holy Wars-The Punishment Due – Hangar 18 – Go To Hell – Symphony Of Destruction – Skin O’ My Teeth – High Speed Dirt – Foreclosure Of A Dream – Sweating Bullets

Peace Sells – Wake Up Dead – In My Darkest Hour – Anarchy In The UK – No More Mr. Nice Guy – Holy Wars-The Punishment Due – Hangar 18 – Go To Hell – Symphony Of Destruction – Skin O’ My Teeth – High Speed Dirt – Foreclosure Of A Dream – Sweating Bullets – Train Of Consequences – A Tout Le Monde – Reckoning Day – Trust – Almost Honest – A Secret Place – Insomnia

http://www.megadeth.com
http://www.capitolrecords.com

Pubblicare una raccolta dei propri video, per una band heavy metal, è una cosa che si possono permettere in pochi. L’utilizzo stesso di questo genere di arte visuale (promozione, se volete) con risultati interessanti è storicamente poco legato al mondo della musica pesante, giusto le eccezioni come Tool e Korn si salvano. Nel metal tradizionale poi, la situazione è abbastanza grigia e solo quattro grandi nomi hanno avuto una produzione di video sostanziosa: Metallica, Iron Maiden, Judas Priest e, appunto, Megadeth. Tralasciando i due gruppi inglesi (a parte un paio di occasioni, autori di vere e proprie fonti di ilarità involontaria), gli americani pur avendo avuto approcci diametralmente opposti hanno avuto i risultati migliori. Mentre infatti i Metallica partirono dal rifiuto di questo mezzo (successivamente avranno modo di cambiare idea), i Megadeth grazie ai soldi della Capitol Records e a un paio di registi acuti (tra cui Penelope Spheeris) riuscirono fin dal secondo album a sfornare una varietà di video da perlomeno decenti a memorabili. E questa raccolta su due dvd li raccoglie (quasi) tutti. Partendo da pezzi di storia del metal ottantiano come Peace Sells e Wake Up Dead (l’idea della gabbia avrà successo), passando per oscure chicche trash (sì, con una acca sola) come Go To Hell e No More Mr. Nice Guy e arrivando a idee geniali come Hangar 18 e Sweating Bullets. Insomma, per una volta si può essere fieri di vedere una band metal sfornare video più esaltanti che imbarazzanti. Il contenuto quindi è molto ricco, anche se per le solite questioni di palazzo rimangono esclusi diversi video, magari non fondamentali come Angry Again o Crush’em, ma sarebbe stato bello avere un’antologia definitiva. Il dvd mette in ordine cronologico i video, alternandoli a vecchie interviste, apparizioni televisive, materiale perlopiù inedito. Tra le chicche più interessanti Rattlehead live al Clash Of The Titans Tour, un paio di pezzi dall’ultimo Gigantour e un paio di speciali di MTv. Gli intermezzi rimangono dei semplici bonus, per una vera storia del gruppo è meglio affidarsi al dvd VH1 Behind The Music. Quindi a livello di contenuti il dvd è sicuramente ottimo ma va a mostrare qualche pecca dal lato tecnico. La confezione è simpatica ma niente di più, i menu sono quasi al minimo sindacale e soprattutto non sono stati fatti molti sforzi nell’assemblare i video. Capisco che una remix sarebbe un’utopia, ma tutti i video sono stati semplicemente presi dai vecchi master e travasati sul supporto ottico. Non vengo certo a chiedere un 5.1, ma sui pezzi vecchi in particolare è rimasto un effetto granuloso che sfigurerà di sicuro sulla vostra nuova tv 16:9. Ma questi forse sono solo i piagnistei di un utente troppo esigente…prendetevi e godetevi i migliori video mai fatti da una band heavy metal, respirerete molti anni ’80, molta gloria, molta buona musica e, perché no, vi farete anche due risate.

M.B.

Condividi.