[Alt Rock] Giorgio Canali – Nostra Signora Della …

/5
  [Alt Rock] Giorgio Canali – Nostra Signora della Dinamite (2009) Quello della Foto – Lezioni di Poesia – Tutti gli Uomini – Nuvole Senza Messico – Rifugi Di Emergenza – Nostra Signora Della Dinamite – MP nella GB – Schegge Vaganti – Respira ancora – Mme et Mr Curiehttp://www.myspace.com/giorgiocanalihttp://www.latempesta.org Grazie, Giorgio Canali. Ci mancava da

 

[Alt Rock] Giorgio Canali – Nostra Signora della Dinamite (2009)

Quello della Foto – Lezioni di Poesia – Tutti gli Uomini – Nuvole Senza Messico – Rifugi Di Emergenza – Nostra Signora Della Dinamite – MP nella GB – Schegge Vaganti – Respira ancora – Mme et Mr Curie

http://www.myspace.com/giorgiocanali

http://www.latempesta.org
 
Grazie, Giorgio Canali. Ci mancava da un po’ la sicurezza che anche dopo la rabbia della post adolescenza ci potesse essere spazio per il malcontento da spleen per il mondo circostante, per quello che è, o è diventato.
Mancava da anni un inno alla resistenza, anche passiva,  come può essere “Respira ancora”, mancava la rabbia di pancia di “MP Nella GB”, bellissima parodia di quello che è diventata, o più tragicamente è sempre stata l’Italia, il pallone, la luna rossa, paisà.
Mancavano molte cose, che, da più di vent’anni, ci porti come un re magio all’uscita di ogni tuo nuovo cd, non mancando mai di ricordarci le tue nobili origini da ex Litfiba, ex CCCP, ex CSI, membro dei PGR, facendoci sentire meno soli quando odiamo, quando disprezziamo, quando non ci sentiamo parte di tutto ciò che è fuori dalla nostra finestra.

C’era una cosa che non ci mancava, però, Giorgio, e lo diciamo sinceramente: non mancava a nessuno la tua costante rivendicazione di superiorità, frasi come “Le canzoni di merda sono facili da ricordare”, tutti questi sproloqui spesso volutamente e inutilmente volgari da vecchio Bukowski
intristito e senza ispirazione, la tendenza a sparare a trecentosessanta gradi che così, qualcosa, si prenderà.
E’ difficile trovare di questi tempi un album pariteticamente così irritante e vero come il tuo, siamo tutti felici di averti fra i nostri più grandi cantautori, di averti elettrico e profetico, ma per favore, non inabissarti nel citazionismo di “Nuvole Senza Messico”, nella spocchia di “Rifugi di Emergenza”, non costringerci a pronunciare un “Non avrai altro Dio all’infuori di me”, perché di dei ce ne sono tanti, anche se tu sei così maledettamente bravo, e il tuo è un album stupendo. “Lezioni di Poesia” è lirica e commovente, “Mme e Mr Curie” è un quadro dipinto da un espressionista, e non ce ne frega niente di quanti sono i gruppi con cui hai suonato o di Vasco Brondi che l’hai scoperto tu, lasciaci soli con la tua musica e basta coi proclami.

Francesca Stella Riva

Condividi.