[Folk Rock] Neil Young – Le Noise (2010)

/5
http://www.neilyoung.com/http://www.warnerbrosrecords.com/ Il pane e salame è semplice da mangiare, 2 parti di pane, che inguainano fette di salame. Il pane, dorato, nasce dalla lavorazione del grano, che unito ad acqua, lievito e farina creano un alimento semplice che deriva direttamente dalla terra, dal sudore del contadino che ha saputo aspettare e poi tagliare, dai giorni



http://www.neilyoung.com/
http://www.warnerbrosrecords.com/

Il pane e salame è semplice da mangiare, 2 parti di pane, che inguainano fette di salame. Il pane, dorato, nasce dalla lavorazione del grano, che unito ad acqua, lievito e farina creano un alimento semplice che deriva direttamente dalla terra, dal sudore del contadino che ha saputo aspettare e poi tagliare, dai giorni che passano uno dopo l’altro simili ma mai uguali, dal sole e dalla pioggia che sono elementi preesistenti e alternativi, e tutta questa orgia di elementi si vanno poi a condensare nel chicco di grano che poi a sua volta sarà l’elemento primo del pane.

Il salame a sua volta è espressione di una vita animale, di una crescita, di anni di attesa, di allevamento, di mangimi, di morte e poi lavorazione, il sangue di chi muore per offrirsi in pasto e il sudore di chi sgobba per alimentare un mondo affamato.

Ritengo sia questo il nuovo album di Neil Young, pane e salame, che è principalmente un modo di vivere.
Una maglietta e l’eterna giacchetta di jeans, un cappello di paglia e la voce…tagliente come quella di un ragazzino, classe 1945…incazzato da una vita, amore e guerra…sangue e sudore, in solitaria con una chitarra…i calli di chi lavora la terra, i polsi spaccati di chi tratta con le bestie…la polvere, il nocciolo di un oliva rigirato tra i denti fino a succhiarne via l’olio…le rughe sul volto di una vita…sempre lo stesso, ma sempre uguale a mai.

Francesco Casati

Condividi.