[Folk/Rock] Neil Diamond – Home Before Dark (2008)

 /5
  If I Don’t See You Again – Pretty Amazing Grace – Don’t Go There – Another Day (That Time Forgot) with Natalie Maines – One More Bite Of The Apple – Forgotten – Act Like A Man – Whose Hands Are These – No Words – The Power Of Two – Slow It Down


 

If I Don’t See You Again – Pretty Amazing Grace – Don’t Go There – Another Day (That Time Forgot) with Natalie Maines – One More Bite Of The Apple – Forgotten – Act Like A Man – Whose Hands Are These – No Words – The Power Of Two – Slow It Down – Home Before Dark.

www.neildiamond.com
www.columbiarecords.com
www.sonybmg.com

Ci voleva un album come questo per dare il primo numero uno nella classifica americana a Neil Diamond. Non che nel corso della sua gloriosa carriera non avesse mai meritato tale traguardo, ma è indubbio che “Home Before Dark” sia uno di quei dischi il cui valore non si esaurisce nel giro di pochi mesi.

Nuovamente prodotta, come la precedente, da Rick Rubin, la nuova fatica dell’artista americano si avvale anche del contributo di colleghi prestigiosi come le Dixie Chicks, Mike Campbell e Natalie Maines e ci mostra un artista al massimo delle proprie potenzialità.
La produzione perfetta, unita alla qualità elevatissima dei pezzi (sia dal punto di vista delle liriche che delle melodie) lo rende senza dubbio una delle migliori uscite di questo 2008 e lo spedisce direttamente nella lista dei grandi classici dell’autore e della musica americana in generale.
Si rimane senza fiato di fronte a canzoni come l’opener “If I Don’t See You Again”  o la splendida “Pretty Amazing Grace”, come risulta difficile non gridare al miracolo ascoltando “No Words”, “Another Day (That Time Forgot)” o la conclusiva title track. Assolutamente da avere.

L.G. 

Condividi.