Graziano Romani My Name Is Tex

Graziano Romani My Name Is Tex Recensione 3.5/5
Graziano Romani, con il suo stile impeccabile e la sua voce inconfondibile, dà alla luce il secondo disco dedicato ad un personaggio dei fumetti. Infatti, dopo “Zagor, king of Darkwood” del 2009, quest’anno è la volta di un tributo al ranger più famoso della storia del fumetto italiano (e non solo). Con “My name is

Graziano Romani, con il suo stile impeccabile e la sua voce inconfondibile, dà alla luce il secondo disco dedicato ad un personaggio dei fumetti. Infatti, dopo “Zagor, king of Darkwood” del 2009, quest’anno è la volta di un tributo al ranger più famoso della storia del fumetto italiano (e non solo). Con “My name is Tex” Graziano, con la complicità del compianto Sergio Bonelli, tributa all’ormai leggendario personaggio un album country/folk molto vario, che mantiene tuttavia per l’intera durata un’atmosfera da selvaggio west.

Polvere, caldo, sudore, saloon fumosi e sterminate praterie: questo e molto altro si sente nella musica del cantautore italiano, che attraverso le tredici tracce del lavoro ripercorre le avventure del ranger, ci presenta i suoi più grandi amici e compagni, le sue imprese più epiche e i suoi più celebri nemici. E fra ballate malinconiche e pezzi più ritmati che spaziano dal country al folk più tradizionale, spesso con sfumature da ballata irlandese, il Romani ci butta di peso nell’immenso universo texiano, regalandoci (parole di Bonelli stesso) una perfetta colonna sonora per accompagnare la lettura dei nostri albi di Tex.

Ad accompagnare quest’opera un preziosissimo libretto con le traduzioni dei testi, note di autori, editori e amici (tra cui forse l’ultima presentazione di un’opera scritta da Sergio Bonelli) ed alcune vecchie strisce del comic, il tutto impreziosito da una breve avventura inedita del Nostro, la cui sceneggiatura è opera dello stesso musicista.

Insomma, “My name is Tex” è  una release imperdibile per tutti gli amanti delle sonorità rock/folk e, ancora di più, per tutti gli amanti di Tex Willer e del buon fumetto italiano in generale.

Corrado Riva


Condividi.