[Hard Rock] Adam West – Extra Sexual Perception

/5
On Her Satanic Majesty’s Secret Service – Stag Party – ESP: Extra Sexual Perception – Bright Green Horse – Make A Beeline – Beyond The Pillars Of Hercules – You’re My Solar Flare – Hot Fudge Saturday And Sundae – I Already Fucked You…In The Future – Antelopes & Cantaloupes – My Love Is Non-Euclidean

On Her Satanic Majesty’s Secret Service – Stag Party – ESP: Extra Sexual Perception – Bright Green Horse – Make A Beeline – Beyond The Pillars Of Hercules – You’re My Solar Flare – Hot Fudge Saturday And Sundae – I Already Fucked You…In The Future – Antelopes & Cantaloupes – My Love Is Non-Euclidean – When Girls Collide

Pagina MySpace dell’artista
Etichetta discografica

Partendo dal presupposto che il nome di questa band è, e resterà, il più geniale di sempre (Adam West, per la cronaca, fu l’attore del primo storico Batman.. quello con la panza, dai) e che il genere messo in alto è molto riduttivo, parliamo di questo “ESP: Extra Sexual Perception”, ultimo disco (in assoluto, è notizia di qualche mese fa che il Farewell Show si terrà a Washington DC il prossimo 8 novembre) della band capitanata da Jake Starr.

Un disco che sembra costruito su misura per chi è cresciuto a pane e rock and roll: che sia garage (Iggy and the Stooges), che sia punk (The Misfits e qualche sfumatura di Black Flag), che sia hard rock (Black Sabbath e Kiss), che siano gli Ac/Dc, la proposta del combo di Washington DC fa razzia del passato e lo rielabora in ottica 21° secolo. Il risultato è questo disco che, nella sua produzione sporca ed essenziale, trasuda anni Settanta da tutti i pori. Impossibile restare fermi di fronte a brani come “Stag party” e “Hot Fudge Saturday And Sundae”, ma soprattutto è impossibile restare indifferenti di fronte ad un disco composto da una serie di brani così sinceri e “garage” che sembrano appartenere al passato.

Gli Adam West, spesso, vengono inseriti nel calderone punk, ma le loro influenze sono troppo radicate agli anni Settanta: ma lasciamo il lavoro di mettere etichette ad altri, e godiamoci questo disco, che conferma il valore di una band che ha pubblicato una lunga serie di materiale di qualità, e che purtroppo ha deciso di abbandonare le scene.

Nicola Lucchetta

Condividi.