[Indie Rock] Phoenix – Wolfgang Amadeus …

/5
[Indie Rock] Phoenix – Wolfgang Amadeus Phoenix (2009) Lisztomania – 1901 – Fences – Love Like A Sunset Pt. 1 – Love Like A Sunset Pt. 2 – Lasso – Rome – Countdown – Girlfriend – Armistice http://www.wearephoenix.comhttp://www.glassnotemusic.com A quasi dieci anni di distanza dal successo di “If I Ever Feel Better” i francesi Phoenix

[Indie Rock] Phoenix – Wolfgang Amadeus Phoenix (2009)

Lisztomania – 1901 – Fences – Love Like A Sunset Pt. 1 – Love Like A Sunset Pt. 2 – Lasso – Rome – Countdown – Girlfriend – Armistice

http://www.wearephoenix.com
http://www.glassnotemusic.com

A quasi dieci anni di distanza dal successo di “If I Ever Feel Better” i francesi Phoenix decidono di autocelebrare la propria consacrazione artistica con un album che non fa nulla per nascondere la sicurezza che ormai il gruppo nutre nei propri validissimi mezzi: “Wolfgang Amadeus Phoenix” è di fatto una lode spassionata al grande Mozart, al suo immenso estro creativo, alla sua indiscussa personalità dirompente, alla dissoluta sensualità delle sue composizioni.

Inconfondibile il timbro, pressoché immutati i ritmi rispetto ai lavori precedenti: una linea di basso insistente fa da contraltare alla voce acuta e penetrante, vagamente sintetica e femminea di Thomas Mars. Jamiroquai resta una fonte di ispirazione fondamentale, almeno al pari degli Strokes, per questo baluardo funky dell’indie rock contemporaneo, ma l’invenzione, qui, supera di gran lunga la citazione: sono infatti più che evidenti le prove della volontà di ancorare la propria crescita musicale all’evoluzione dei generi e degli strumenti. Questo disco diventa così una testimonianza più che valida della fine di un decennio in cui senza un Apple non si va proprio da nessuna parte. Le sfumature digitali si fanno allora vive eccome (“1901”, “Fences” e “Rome”), ma senza per questo distogliere l’ascoltatore dall’integrità e dalla naturalezza con cui si è trasportati nei flow costruiti ad arte dal dialogo serrato tra chitarre e batteria.

Forse impercettibilmente connotato da una minore carica di sensualità rispetto ai lavori precedenti, “Wolfgang” regala a questa prima metà di 2009 una conferma della maturità raggiunta dal gruppo e 10 tracce che non possono deludere chi ama i Phoenix. E anche chi vi si avvicina per la prima volta.

Alessandro Camaioni

Condividi.