[Indie Rock] Primal Scream – Beautiful Future

/5
[Indie Rock] Primal Scream – Beautiful Future (2008) Beautiful Future – Can’t Go Back – Uptown – The Glory Of Love – Suicide Bomb – Zombie Man – Beautiful Summer – I Love To Hurt (You Love To Be Hurt) – Over & Over – Necro Hex Blues; Limited Edition Bonus Tracks: The Glory Of

[Indie Rock] Primal Scream – Beautiful Future (2008)

Beautiful Future – Can’t Go Back – Uptown – The Glory Of Love – Suicide Bomb – Zombie Man – Beautiful Summer – I Love To Hurt (You Love To Be Hurt) – Over & Over – Necro Hex Blues; Limited Edition Bonus Tracks: The Glory Of Love (Single Version) – Urban Guerrilla – Time Of The Assassins

Sito ufficiale della band
Etichetta discografica

Ma davvero che bella sorpresa! Dopo il prevalentemente rock Riot City Blues (2006), i Primal Scream si rilassano, prendono bene la mira e piazzano un album figlio di tutte le loro sonorità più care. Quindi tipico gusto Brit Pop mischiato a rock da ballare e suoni elettronici a profusione. Il tutto con l’inconfondibile voce ‘sussurrata’ di Gillespie a cantare con suo solito fare da inglese che al club ci va per rilassarsi, ma dopo due pasticche cambia idea.
L’album è tanto vario, e scorre con tale piacere, da avvicinarsi al loro classico Screamadelica (1991) anche se oggi abbiamo suoni molto più pieni e corposi. Ogni pezzo ha qualcosa da dire, e crea un’ottima alternanza di stili ed emozioni. L’apertura è puro Brit 100%, poi arriva il singolazzo rock e trascinante ‘Cant’ Go Back’, e subito dopo ci troviamo a ballare con ‘Uptown’. Poi di nuovo puro pop da radio con ‘The Glory Of Love’ e cambio di umore repentino con ‘Suicide Bomb’ e il suo incedere da Depeche Mode più rock. Buone le partecipazioni di Josh Homme dei Queens Of The Stone Age su ‘Necro Hex Blues’, della cantante indie Lovefoxxx su ‘I Love To Hurt’ e della cantante folk Linda Thompson su ‘Over & Over’. Piccola chicca nascosta il pezzo dark new wave ‘Beautiful Summer’.
Da segnalare l’edizione limitata che, una volta tanto, contiene delle bonus track davvero di valore.

Marco Brambilla

Condividi.