[Indie Rock] The Rascals – Rascalize

/5
Rascalize – Out of Dreams – Bond Girl – Glorified Collector – Fear Invicted into the Perfect Stranger – Does Your Husband Know That You’re on the Run? – I’d Be Lying to You – Freakbeat Phantom – People Watching – Stockings to Suit – How Do I End This? – I’ll Give You Sympathy

Rascalize – Out of Dreams – Bond Girl – Glorified Collector – Fear Invicted into the Perfect Stranger – Does Your Husband Know That You’re on the Run? – I’d Be Lying to You – Freakbeat Phantom – People Watching – Stockings to Suit – How Do I End This? – I’ll Give You Sympathy

Sito ufficiale della band
Etichetta discografica

Revival New Wave, Indie rock o Post Punk. Spesso si ha l’impressione che mutino le etichette per fare almeno in modo che qualcosa di diverso tra un prodotto e l’altro di questo tipo ci sia davvero. Perchè più che la sostanza, spesso muta solo l’impasto e la confezione con cui ci viene offerto il tutto. Vista la tendenza oramai inflazionata di riprendere certi schemi anni ottanta per riproporli in altra generazione che non ha avuto il beneficio di viverli.

Amici degli Arctic Monkeys (il cantante ha fondato i “Last Shadow Puppets” con Alex Turner, amici anche di timbrica vocale a quanto pare), i The Rascals si propongono però a tratti come una versione più serafica, con inserti a tratti psichedelici (“Does Your Husband Know That You’re On The Run?” emerge dal contesto, mostrando anche una discreta attitude a lidi propri di Brian Eno ) e dettagliate  rifiniture nel songwriting. I  brani senza fronzoli sono decisamente i migliori del lotto, si esauriscono spesso prima dei canonici tre minuti e presentano diversivi convincenti e buona incisività (“The Glorified Collector”).

Purtroppo i pregi si fermano qui, ciò che  penalizza decisamente  la proposta è la tendenza ad impantanarsi in noiosi stereotipi Brit Pop (“I’d Be Lying to You” o i cori del blando singolo  “Freakbeat Phantom”) che si riscontrano in una seconda parte del disco un po’ in debito di idee nei confronti della prima. Finendo per sembrarne la raccolta delle Bsides, tra intermezzi Punk in semi-ballad (“Stockings To Suit”) e riferimenti stanchi ai The Coral (“ I’ll Give You Sympathy”) ove persino il carisma di  Miles Kane finisce per accomunarsi ad un Gallagher qualsiasi.
Release probabilmente figlia della fretta che affonda mesta e irrecuperabile nel mare mainstream dei prodotti Liverpooliani, troppo poca personalità e continuità per “rascalizzarci”.

Federico Francesco Falco

Condividi.