[Jazz] Medeski, Scofield, Martin & Wood – Out Louder (2007)

 /5
Little walter rides again – Miles behind – In case the world changes its mind – Tequila and chocolate – Tootie ma is a big fine thing – Chachaça – Hanuman – Telegraph – What now – Julia – Down the tube – Legalize it – Live versions: A Go Go, Cachaca, The Tube, Amazing


Little walter rides again – Miles behind – In case the world changes its mind – Tequila and chocolate – Tootie ma is a big fine thing – Chachaça – Hanuman – Telegraph – What now – Julia – Down the tube – Legalize it – Live versions: A Go Go, Cachaca, The Tube, Amazing Grace, Deadzy, What Now

http://www.mmw.net/
http://www.vervemusicgroup.com/

John Scofield, chitarrista, è giustamente famoso per essere stato uno dei sidemen del redivivo Miles Davis durante gli anni ottanta, partecipando così ad una delle numerose rinascite musicali del trombettista che con orgoglio un po' narciso affermava di "avere cambiato il corso della musica quattro o cinque volte".
Forte di così prestigiosi trascorsi Scofield ha percorso una carriera che lo ha portato dalla fusion al funk a collaborazioni con jazzisti raffinati (Dave Holland, Jack De Johnette, Pat Metheny) senza mai cambiare nella sostanza quel suo stile spigoloso e blueseggiante.
L'incontro con il trio di John Medeski (pianoforte, organo, rhodes e synth vari), Billy Martin (batteria) e Chris Wood (basso elettrico e contrabbasso) fa parte delle innumerevoli collaborazioni del chitarrista e ha già avuto un precedente con l'album "A go go" in cui i quattro fondevano le proprie esperienze per dare vita ad una musica di chiara impronta jazz ma con profonde contaminazioni funk, rhythm and blues e  psichedeliche.

"Out louder" si pone come una naturale evoluzione del discorso ed all'album vero e proprio viene affiancata anche una registrazione del quartetto live.
Per quanto riguarda l'album le composizioni sono tutte del quartetto, a parte un trditional (Tootie ma is a big fine thing) e due cover di Lennon-Mc Cartney (Julia) e di Peter Tosh (Legalize it), così come nel disco ripreso dal vivo l'unico pezzo non originale é il traditional Amazing grace).
I ritmi funk sono la specialità del trio Medeski e caratterizzano l'impronta generale dei pezzi che si muovono principalmente su armonie semplici,a volte di un solo accordo o due, le sonorità spesso acide e taglienti sono ottenute suonando l'organo con distorsioni ed effetti vari ed il largo uso di synth con suoni vintage dona colori psichedelici alle composizioni.
Su questo tappeto sempre sostenuto dalla ritmica mai banale e ricca di fantasia di Martin e Wood, Scofield è a suo agio nell' inventare linee contorte ed appuntite, spesso aiutandosi con timbriche distorte ed assoli in reverse.
Più che con la melodia e la forza delle composizioni questo quartetto gioca con la varietà timbrica e ritmica, creando con le ballad (Julia e Amazing grace) momenti emozionanti e con i funk meglio riusciti (Little Walter rides again, Down the tube) impercettibili ma convinti battiti del piede.
Forse tutto era già stato detto nel precedente "A go go", ma se anche questo "Out louder" non aggiunge nulla al discorso rimane un buon esempio di una delle molte direzioni del jazz, una sorta di lunga jam session tra amici. 

Grazie a Stefano Zecca

Condividi.