Kaufman – Magnolia

/5
Dopo “Interstellar College Radio”, debutto in inglese del 2008, i Kaufman si rimettono in gioco completamente con un album cantato in italiano, trovando probabilmente la loro vera dimensione. “Magnolia” è una vera e propria gemma, un concept sulle contraddizioni della vita, che trae ispirazione tanto dal brit pop quanto dai Rem e dalla musica melodica

Dopo “Interstellar College Radio”, debutto in inglese del 2008, i Kaufman si rimettono in gioco completamente con un album cantato in italiano, trovando probabilmente la loro vera dimensione. “Magnolia” è una vera e propria gemma, un concept sulle contraddizioni della vita, che trae ispirazione tanto dal brit pop quanto dai Rem e dalla musica melodica americana in generale. Anticipato da “Labbra”, sensuale singolo estivo dove le somiglianze con la band di Michael Stipe paiono davvero evidenti, l’album gode della presenza di ospiti speciali come Gianmarco Martelloni (autore del testo di Metrò), l’ex calciatore del Brescia Antonio Filippini all’armonica di “New York”, ma soprattutto Omar Pedrini, che duetta con Lorenzo Lombardi sul secondo singolo, “Improvvisamente Tu”. La presenza dell’ex Timoria impreziosisce un album che parte dell’underground bresciano, da sempre fucina di talenti impressionanti e spesso incompresi, ma che ha tutte le carte in regola per diventare un caso in un paese che non ha più voglia di rischiare in nessun campo, tanto meno in quello musicale.

Luca Garrò

Condividi.