[Power Metal] Revolution Renaissance – Age Of …

/5
  [Power Metal] Revolution Renaissance – Age Of Aquarius (2009) Age Of Aquarius – Sins Of My Beloved – Ixion’s Wheel – Behind The Mask – Ghost Of Fallen Grace – Heart Of All – So She Wears Black – Kyrie Eleison – Into The Future http://www.revolution-renaissance.com/http://www.scarletrecords.it/ Pur avendo avuto episodi esilaranti, la caduta in

 

[Power Metal] Revolution Renaissance – Age Of Aquarius (2009)

Age Of Aquarius – Sins Of My Beloved – Ixion’s Wheel – Behind The Mask – Ghost Of Fallen Grace – Heart Of All – So She Wears Black – Kyrie Eleison – Into The Future

http://www.revolution-renaissance.com/
http://www.scarletrecords.it/

Pur avendo avuto episodi esilaranti, la caduta in disgrazia di Timo Tolkki è fondamentalmente una vicenda molto triste. Da guitar hero in una band (Stratovarius) che ha anche saputo tenere a galla il metallo in periodi difficili (il power metal negli anni ’90), a zimbello dell’universo tra turbe mentali, assurde trovate pubblicitarie ed episodi imbarazzanti, la parabola discendente dell’artista finlandese lascia un sapore molto amaro.

Fondato il suo nuovo gruppo Revolution Renaissance, non possiamo che constatare come non ci sia il benché minimo ‘rinascimento’, né alcun tipo di ‘rivoluzione’. Qui alla prima vera uscita come band (il disco precedente aveva diversi ospiti come Michael Kiske e Tobias Sammet), il risultato è completamente inutile. Completamente. Ce lo vediamo Tolkki seduto nel suo studio, convinto di scrivere un’opera magna sinfonica, quando il risultato invece è l’incarnazione della piattezza e della banalità. Una collezione di mid-tempo power metal, dove la velocità e i super ritornelli degli Stratovarius non si vedono neanche col binocolo, infarciti da piatte orchestrazioni. La chitarra di Timo dovrebbe essere protagonista ma tutto quello che offre sono le sue tristemente note ritmiche elementari e aridi assoli da virtuoso neoclassico.
Un disco vetusto che non vale neanche un grammo dei capolavori del genere, un’uscita di serie c dura da digerire persino agli appassionati del genere. Il ciccione ha toppato, e questa volta non ha neanche gli ospiti di New Era (2008) a salvare la baracca…ma, davvero, qualcuno ha mai pensato il contrario?

Marco Brambilla

Condividi.