[Prog Rock] Transatlantic – The Whirlwind (2009)

/5
  The Whirlwind (I. Overture/Whirlwind – II. The Wind Blew Them All Away – III. On The Prowl – IV. A Man Can Feel – V. Out of the Night – VI. Rose Colored Glasses – VII. Evermore – VIII. Set Us Free – IX. Lay Down Your Life – X. Pieces of Heaven –

 

The Whirlwind (I. Overture/Whirlwind – II. The Wind Blew Them All Away – III. On The Prowl – IV. A Man Can Feel – V. Out of the Night – VI. Rose Colored Glasses – VII. Evermore – VIII. Set Us Free – IX. Lay Down Your Life – X. Pieces of Heaven – XI. Is It Really Happening? – XII. Dancing With Eternal Glory/Whirlwind (reprise))

http://www.transatlanticweb.com/
http://www.insideout.de/

Settantasette minuti di durata per una suite composta da dodici capitoli. Insomma la premessa non è male per gli appassionati, inoltre un nuovo capitolo di una band composta tra gli altri da Neal Morse e Mike Portnoy è motivo di interesse per un qualsiasi appassionato di buona musica.
In un’epoca di musica di plastica, di usa e getta, di due/tre singoli buoni a disco, è complicato se non impossibile incappare in prodotti di alta levatura. I Transatlantic però non sono nuovi a sorprese più che positive e anche il nuovo “The Whirlwind” non fa eccezione. Sarà che nei cosiddetti progetti paralleli i musicisti si sentono più liberi di dare sfogo alle proprie emozioni o di mettere in pratica davvero i loro istinti, fatto sta che nel 2009 è difficile trovare un omaggio alla musica progressive così ben fatto, personale e rivisitato secondo la sensibilità di ognuno dei componenti del quartetto delle meraviglie.
Un lavoro da ascoltare con attenzione senza distrazioni di sorta, un lungo viaggio nelle atmosfere seventies con melodie sognanti e virtuosismi di ogni sorta. Certo nulla di nuovo, ma un bel modo di viziarsi con musica di qualità: provate con Is It Really Happening per capire su che coordinate ci si sta muovendo e fate il vostro gioco.

Paolo Sisa

 

Condividi.