[Progressive Rock] Rush – R30 (DVD) (2005)

 /5
[DVD#1 Live in Germany] R30 Overture (Finding My Way/Anthem/Bastille Day/A Passage To Bangkok/Cignus X1/Hemispheres) – The Spirit Of Radio – Force Ten – Animate – Subdivisions – Earthshine – Red Barchetta – Roll The Bones – The Seeker – Tom Sawyer – Dreamline – Between The Wheels – Mystic Rythms – Der Trommler – Resist

[DVD#1 Live in Germany] R30 Overture (Finding My Way/Anthem/Bastille Day/A Passage To Bangkok/Cignus X1/Hemispheres) – The Spirit Of Radio – Force Ten – Animate – Subdivisions – Earthshine – Red Barchetta – Roll The Bones – The Seeker – Tom Sawyer – Dreamline – Between The Wheels – Mystic Rythms – Der Trommler – Resist (acoustic) – Heart Full Of Soul (acoustic) – 2112/Xanadu/Working Man – Summertime Blues – Crossroads – Limelight

[DVD#2 Rush Rarities] Fly By Night – In The Mood (clip) – Finding My Way (clip) – Circumstances – La Villa Strangiato – A Farewell To Kings – Xanadu – Freewill – Closer To The Heart

http://www.rush.com
http://www.sanctuaryrecors.co.uk

Cos’è meglio di un dvd dei Rush? Due dvd dei Rush ovviamente. Qualche tempo dopo la pubblicazione di Rush In Rio (dvd live e documentario sugli enormi concerti tenuti in Brasile nel 2002), la band ha pensato bene di immortalare il tour del trentesimo anniversario con un altro doppio dvd. La confezione è ovviamente di alto livello, visto lo standard a cui ci hanno abituato, e nella versione deluxe in particolare presenta: cofanetto, cartonato a quattro pannelli, due dvd, due cd audio, due plettri, photobook e backstage pass. Su un dvd e sui cd audio (non venduti separatamente) è presente un esibizione del 2004 in Germania, simile in tutto e per tutto a quella che noi italiani abbiamo potuto vedere al MazdaPalace. La scaletta come vuole la tradizione va accettata a non commentata: i Rush hanno scritto capolavori a pacchi e coperto stili molto differenti, quindi trovare una setlist che accontenti tutti è praticamente impossibile. Il trio però non si risparmia certo, e in due ore ci ficca dentro quante più canzoni possibili, cercando di coprire tutta la discografia. La cosa che più lascia soddisfatti di questo dvd è come la scaletta sia complementare a quella del dvd precedente, offendo con l’acquisto dei due prodotti una completa retrospettiva live su uno dei più grandi gruppi prog/rock dell’universo. Discutere i dettagli tecnici del dvd è quasi scontato. Dai suoni alle riprese, tutto è molto simile a Rush In Rio: regia di altissimo livello, riprese di qualità (16:9), resa sonora ottima (Stereo e Dolby 5.1). Cambia ovviamente il feeling del concerto: dalla folla disumana di Rio si passa ad un palazzetto, il che significa meno pubblico di sottofondo, suoni più nitidi (forse la chitarra è più presente che nel precedente). La precisione di esecuzione come al solito è sbalorditiva e particolarmente esaltanti suonano l’inedita overture (un medley strumentale di vecchi brani), Mystic Rythms, Xanadu e il solito assolo pirotecnico di Neil Peart. Sia per chi non le ha mai viste che per chi le vuole rivedere, le trovate da palco sono gustosissime: dispenser di snack, gag, effetti multicolore, filmati in background (il padre di Ben Stiller e l’intermezzo con i pupazzi valgono da soli il prezzo). I bonus del secondo dvd includono vari clip live tanto più gustosi quanto vintage (si va da Freewill al Toronto Rocks 2003 a Fly By Night del 1975) e diverse interviste del passato; non siamo ai livelli dell’ottimo documentario di Rush In Rio ma la parola ‘bonus’ è usata a dovere, non si tratta di semplici riempitivi. Insomma, un’altra gemma offerta dai Rush, un altro grandissimo dvd live a livello assoluto, un acquisto obbligato non solo per i fans ma anche per chi vuole conoscere la band e chi vuole godersi appieno un dvd live nel proprio salotto ultratecnologico. Dovendone scegliere direi che comunque Rush In Rio sta un pelo avanti, però una volta visto uno viene voglia di comprare anche l’altro!

M.B.

Condividi.