Richie Sambora Aftermath Of The Lowdown

3.5/5
Il nuovo solista di Richie Sambora “Aftermath Of The Lowdown” è un lavoro solido e ispirato. Lo storico chitarrista dei Bon Jovi si lascia andare proponendo undici pezzi influenzati dalla passione per il rock, il blues, il country e le melodie ariose e ruffiane. Sarebbe troppo facile dire che Richie ha confezionato un disco che,

Il nuovo solista di Richie SamboraAftermath Of The Lowdown” è un lavoro solido e ispirato. Lo storico chitarrista dei Bon Jovi si lascia andare proponendo undici pezzi influenzati dalla passione per il rock, il blues, il country e le melodie ariose e ruffiane. Sarebbe troppo facile dire che Richie ha confezionato un disco che, rispetto alle emissioni post “These Days” della band madre, è su un altro pianeta se confrontato con gli ultimi dodici anni di dischi dei BJ. Certo il confronto è abbastanza impietoso in brani come l’opener, la gustosissima country “Taking A Chance On The Wind” e anche il singolo di lancio “Every Road Leads Home To You“. Il rock spedito di “Nowadays” e il lento impetuoso “Weathering The Storm” fanno chiaramente capire che Richie aveva dannatamente bisogno di un cd solista per sfogarsi, per dare spazio alle proprie ispirazioni e lasciare che la musica fluisse senza alcuna costrizione commerciale di sorta, cantando con passione ogni canzone.

“Aftermath Of The Lowdown” Sambora lo ha fatto soprattutto per sè stesso, per cercare di chiudere una volta per tutte con i demoni del passato, per guardare avanti con ottimismo. Dopo la metà i giri calano e qualche momento non è certo indimenticabile, ma stiamo comunque parlando di una buonissima release, consigliato a chi non riesce ad attendere il 2013 per il nuovo disco e conseguente tour di Jon e soci.

Stefano Masnaghetti


YouTube

Condividi.