[Rock] D.A.D – Monster Philosophy (2008)

/5
  Revolutiondad –  Nightmares In The Daytime –  Too Deep For Me – Beautiful Together –  Monster Philosophy –  Milk And Honey –  You Won’t Change –  You Had A Head –   I Am The River –  Chainsaw –  Money Always Takes The Place Of Life –  Nightstalker –  If I Succeed http://www.d-a-d.dkhttp://www.emigroup.com I D.A.D.

 

Revolutiondad –  Nightmares In The Daytime –  Too Deep For Me – Beautiful Together –  Monster Philosophy –  Milk And Honey –  You Won’t Change –  You Had A Head –   I Am The River –  Chainsaw –  Money Always Takes The Place Of Life –  Nightstalker –  If I Succeed

http://www.d-a-d.dk
http://www.emigroup.com

I D.A.D. tornano in pista e dimostrano di essere sempre in grandissima forma, confermandosi dei maestri nello scrivere canzoni rumorose ma melodiche, sempre immediate ma mai scontate. Questo ‘Monster Philosophy’ ha come unico difetto quello di sparare tutte le cartucce subito: la prima metà del disco è infatti veramente eccezionale, con una serie di brani diretti e trascinanti nel loro migliore stile recente. Quasi tutti i pezzi sono venati di malinconia, sopratutto quelli lenti:  “Nightmares In The Dayghtime”  alterna aggressività e spleen, mentre “Milk And Honey” è davvero una piccola gemma di ballata, triste e rabbiosa, che condensa nostalgia e malinconia in maniera esemplare.
Anche i pezzi più veloci sono notevoli, a partire dall’iniziale “Revolution”, passando per il bubble-gum di “Beautiful Togheter” (che pure ha un testo parecchio triste), per arrivare alla notevole title track, con una base quasi techno molto trascinante.

Purtroppo il disco dei danesi cala un po’ sulla distanza e la seconda parte, pur onorevole, non regala pezzi imperdibili tranne l’ottima “Money Always Takes The Place Of Life”; in ogni caso la prima metà vale da sola il prezzo del disco collocandosi a livelli di eccellenza assoluti. Acquisto assolutamente obbligato per tutti gli amanti dell’hard rock e del punk melodico, e per chiunque abbia sete di musica distorta ma melodica, realizzata in maniera intelligente e personale senza steccati di genere.

Samuele Rudelli

Condividi.