[Rock] David Gilmour – Live In Gdansk (2008)

/5
  [CD1] Speak to Me – Breathe – Time – Breathe (Reprise) – Castellorizon – On an Island – The Blue – Red Sky at Night – This Heaven – Then I Close My Eyes – Smile – Take a Breath – A Pocketful of Stone – Where We Start[CD2] Shine On You Crazy Diamond

 

[CD1] Speak to Me – Breathe – Time – Breathe (Reprise) – Castellorizon – On an Island – The Blue – Red Sky at Night – This Heaven – Then I Close My Eyes – Smile – Take a Breath – A Pocketful of Stone – Where We Start
[CD2] Shine On You Crazy Diamond – Astronomy Domine – Fat Old Sun – High Hopes – Echoes – Wish You Were Here – A Great Day for Freedom – Comfortably Numb
[DVD1] Castellorizon – On an Island – The Blue – Red Sky at Night – This Heaven – Then I Close My Eyes – Smile – Take a Breath – A Pocketful of Stones – Where We Start – Astronomy Domine – High Hopes – Echoes – A Great Day For Freedom – Comfortably Numb – 36 minuti di documentario.
[DVD2] Live at Mermaid London: Shine On Your Crazy Diamond – Wearing the Inside Out – Comfortably Numb. Live from AOL Sessions New York: On an Island – High Hopes. Live from Abbey Road London: The Blue – Take a Breath – Echoes (Acoustic). Barn Jams UK: Barn Jam 166 – Barn Jam 192 – Barn Jam 121.

Sito ufficiale dell’artista
Etichetta discografica

Un’opera monumentale, nella migliore tradizione di casa Pink Floyd.
Non scopriamo nulla di nuovo dicendo che Gilmour e soci hanno sempre considerato la sede live non un semplice accessorio, ma un aspetto di importanza pari a quella della registrazione degli album da studio. Questo live in Gdansk, risalente al trionfale tour del 2006, conferma quest’attitudine e fa nascere più di un rimpianto in chi non assistette a questo grandissimo show.

Rimpianti di certo aumentati alla notizia della scomparsa dell’immenso Richard Wright, che il destino ha voluto portarci via proprio qualche giorno prima dell’uscita dell’album (che finisce per diventarne un involontario omaggio). Vivamente consigliata è la versione a quattro dischi che, oltre al doppio cd, presenta due dvd contenenti l’intero show più una valanga di bonus. La scaletta è di quelle che lasciano a bocca aperta: l’inizio è da brividi, con “Speak to Me”/”Breathe”/”Time” seguiti dall’intera riproposizione di “On A Island” che porta alla conclusione del disco. La seconda parte è invece dedicata completamente al gruppo inglese e l’apertura con “Shine On Your Crazy Diamond” non lascia spazio a dubbi: d’ora in poi saranno solo lacrime (e per giunta copiose). “Astronomy Domine” è l’ennesimo omaggio a Barrett, scomparso qualche mese prima, “Fat Old Sun” la vera chicca del tour e “Echoes” una goduria senza fine. Il finale è altrettanto elevato e, chiudendo gli occhi, pare di essere davvero tornati indietro di quindici anni. Anni che, in ogni caso, non torneranno più. La nostalgia di “Confortably Numb” pone fine ad un concerto perfetto. Giusto in tempo per inserire il dvd…

Luca Garrò

Condividi.