[Rock] Nick Cave – Dig, Lazarus, Dig!!! (2008)

 /5
Dig, Lazarus, Dig!!! – Today’s Lesson – Moonland – Night Of The Lotus Eater – Albert Goes West – We Call Upon The Author – Hold Onto Yourself – Lie Down Here (And Be My Girl) – Jesus Of The Moon – Midnight Man – More News From Nowhere. www.nickcaveandthebadseeds.comwww.mute.com Con ancora nello stereo la


Dig, Lazarus, Dig!!! – Today’s Lesson – Moonland – Night Of The Lotus Eater – Albert Goes West – We Call Upon The Author – Hold Onto Yourself – Lie Down Here (And Be My Girl) – Jesus Of The Moon – Midnight Man – More News From Nowhere.

www.nickcaveandthebadseeds.com
www.mute.com

Con ancora nello stereo la splendida colonna sonora del film su Jesse James e nelle orecchie il precedente, folle, progetto “Grinderman” eccoci di fronte all’ennesimo gioiello targato Nick Cave. Anticipato dalla titletrack, una sorta di rap ossessivo retto da un altrettanto martellante base musicale, l’album presenta un po’ tutte le sfaccettature di questo eclettico e prolifico artista a cui piace di certo spiazzare i fan, ma che di fondo rimane assolutamente riconoscibile ad ogni nuova uscita.

E’ questo suo mantenere sempre un filo col passato senza però riciclarsi, unito ad un carisma che gli permette di trasmettere emozioni senza nemmeno dover parlare, che ne fa uno dei musicisti più affascinanti dell’ultimo ventennio e che lo mette di diritto tra i grandi della storia del rock. In “Dig, Lazarus, Dig!!!”, tuttavia, Nick non ci pensa nemmeno a non parlare, anzi lo fa in modo abbondante, quasi fossero passati dieci anni dall’ultimo disco e con un’abbondanza per la quale Freud parlerebbe di flusso libero di pensieri.

Come al solito, i fedeli Bad Seeds fanno il loro sporco lavoro alla perfezione, ma la vera sorpresa musicale dell’album ce la regalano i due gemelli di sette anni del cantante: alla loro tastiera giocattolo e al suo unico campionamento di batteria dobbiamo alcune parti strumentali dell’album! Difficile trovare punti deboli, vista la qualità altissima dei pezzi; sicuramente tra gli episodi migliori, al di là della già citata titletrack, inseriamo “Today’s Lesson”,  “Night Of  Lotus Eaters” e “Jesus Of The Moon” che ci dimostrano che, in fondo, qualche certezza nella vita ci è rimasta.

L.G.

Condividi.