[Rock] Staind – The Illusion Of Progress (2008)

/5
  This Is It – The Way I Am – Believe – Save Me – All I Want – Pardon Me – Lost Along The Way –  Break Away – Tangled Up In You – Raining Again – Rainy Day Parade – The Corner – Nothing Left To Say Sito ufficiale degli Staind Etichetta discografica

 

This Is It – The Way I Am – Believe – Save Me – All I Want – Pardon Me – Lost Along The Way –  Break Away – Tangled Up In You – Raining Again – Rainy Day Parade – The Corner – Nothing Left To Say

Sito ufficiale degli Staind
Etichetta discografica

Parafrasando gli Slipknot, All hope is gone per gli Staind. Ancora una volta Aaron Lewis e soci hanno fotocopiato il disco precedente, puntato su un numero pazzesco di ballad e pezzi lenti uguali (strofa pacata acustica, ritornello strappalacrime lento elettrico e via così) alla ricerca di quella giusta che passi venti volte al giorno sulla tv musicale di turno. Magari la troveranno anche, ma l’impressione generale è di una stanchezza diffusa tra tutti i membri del gruppo, che sembrano mutati in forme irriconoscibili rispetto a quelli che scrissero “Break The Cycle” anni fa.
La voce del singer è sempre buona ed evocativa nelle innumerevoli tracce riflessive e tristi (se proprio dobbiamo salvarne una prendiamo “Tangled Up In You”), ma è davvero sfruttata male su costruzioni che oramai abbiamo sentito in tutte le salse dal gruppo americano. Ed è un peccato perché una manciata di brani decenti ci sono eccome: l’opener, “Believe” o “Rainy Day Parade” sono accettabili se presi a piccole dosi, è il resto che non va. Il post-grunge che li accompagnava dagli esordi, è oramai rimasto solo nella componente depressiva che porta dopo pochi minuti l’ascoltatore alla noia, quindi a meno che non vogliate annegare nella disperazione (cosa che a volte può anche essere consigliabile provare almeno una volta nella vita, ndr), lasciate gli Staind a struggersi da soli.

Piero Lisergi

Condividi.