[Synthpop/EBM] VNV Nation – Reformation 1

/5
[Synthpop/EBM] VNV Nation – Reformation 1 (2009) [CD1 Live] Joy – Chrome – Testament – Nemesis – Endless Skies – Farthest Star – Procession – Entropy – Illusion – Arena – Honour 2003 – Perpetual [CD2 Remixes And Unreleased] Chrome (Modcom Mix) – Chrome (SITD Mix) – Chrome (Apoptygma Berzerk Remix) – Interceptor (VNV Nation

[Synthpop/EBM] VNV Nation – Reformation 1 (2009)

[CD1 Live] Joy – Chrome – Testament – Nemesis – Endless Skies – Farthest Star – Procession – Entropy – Illusion – Arena – Honour 2003 – Perpetual

[CD2 Remixes And Unreleased] Chrome (Modcom Mix) – Chrome (SITD Mix) – Chrome (Apoptygma Berzerk Remix) – Interceptor (VNV Nation ABM Version) – Nemesis (S.A.M. Remix) – Carry You (Frozen Plasma Remix) – As It Fades (VNV 2nd Movement) – Still Waters (nuova traccia) – Precipice (nuova traccia) – Suffer (nuova traccia) – Main Theme (tratta dalla colonna sonora del film Gene Generation) – Mayhem (da Gene Generation) – The Lair (da Gene Generation)

[DVD] Farthest Star – Chrome – Nemesis – Illusion – Homeward – Arena – Honour 2003 – Perpetual

http://www.vnvnation.com
http://www.anachronsounds.de

Non sono mai stati dei grossi innovatori, i VNV Nation. Neppure li si può considerare una band geniale o fondamentale per le sorti della musica moderna. Però il duo angloirlandese, ossia Mark Jackson alle percussioni e Ronan Harris a tutto il resto, è stato in grado di emergere dal mondo della musica elettronica grazie ad un notevole eclettismo di fondo e ad una costante crescita nel songwriting. Album dopo album, i due musicisti sono passati dall’aspro e canonico EBM dell’esordio “Advance And Follow” (1995) al più strutturato e personale sound di “Judgement” (2007): una miscellanea di synthpop, electro – industrial, trance e accenti romantici che loro stessi hanno ribattezzato futurepop. In breve, il loro disco più maturo, oltreché quello di maggior successo, in grado di rinsaldare ulteriormente il legame con i loro fan e di conquistarne di nuovi.

Così, dopo quasi vent’anni di carriera, Jackson e Harris hanno deciso che anche per loro è giunto il momento di fare il punto della situazione e di pubblicare il classico raccoltone compilativo. In questo caso limitato a 18000 copie, metà per il mercato americano e metà per quello europeo. Si tratta di un box sontuoso, con tanto di logo e nome del gruppo ricamato sulla stoffa. Considerazioni di estetica spicciola a parte, la sezione più interessante del cofanetto è rintracciabile nel secondo cd, quello dedicato ai remix ed agli inediti: come spesso accade in quest’ambito musicale, sono proprio i primi a risultare gli episodi più stimolanti dell’intera operazione, in particolare quelli di Apoptygma Berzerk e Modcom. Per il resto, curiosi – seppur fin troppo pretenziosi – i brani orchestrali estratti dal film “The Gene Generation”, mentre le canzoni inedite, il disco dal vivo e il DVD, anch’esso registrato in sede live, risultano più che altro chicche per fervidi adepti del gruppo.

D’altronde “Reformation 1” si prefigge proprio questo compito: offrire un prodotto da collezione per gli estimatori più stretti dei VNV Nation (nelle stesse parole di Ronan Harris, dovrebbe essere la prima di una serie di pubblicazioni speciali per i loro fan), in attesa del nuovo studio – album, “Of Faith, Power And Glory”, la cui pubblicazione è schedulata per giugno. Per quella data è rimandato anche un vero e proprio giudizio critico. “For Fans Only” è considerazione banale e abusata, ma è anche l’unica sensata di fronte a release di questo tipo.

Stefano Masnaghetti

Condividi.