[Ambient] Eluvium – Similes (2010)

/5
http://www.eluvium.net/ “Similes”, ossia la svolta ‘cantautorale’ di Matthew Cooper e dei suoi Eluvium. Già, perché per la prima volta il compositore americano introduce l’elemento vocale nella sua musica, oltre a puntare maggiormente sul ritmo e su strutture meno evanescenti. La ricerca sonora che ha portato l’artista a ideare la sua personalissima commistione di ambient dronica


http://www.eluvium.net/

“Similes”, ossia la svolta ‘cantautorale’ di Matthew Cooper e dei suoi Eluvium. Già, perché per la prima volta il compositore americano introduce l’elemento vocale nella sua musica, oltre a puntare maggiormente sul ritmo e su strutture meno evanescenti. La ricerca sonora che ha portato l’artista a ideare la sua personalissima commistione di ambient dronica e istanze classico/sinfoniche è sempre viva e presente, ma ora avanza la volontà di rendere più incisive le composizioni neo ambient del Nostro. Più commerciabili, forse. Così un brano quale “The Motion Makes Me Last” pare proporre un classico musicista folk – rock alle prese con lanscapes immaginari e reminiscenze pianistiche. L’effetto è straniante. Gli apici di “Copia” sono lontani, tuttavia “Similes” rimane un buon disco, e va fatto un plauso a Matthew per il coraggio di essersi saputo rimettere in discussione.

Condividi.