[Black Metal] Eptagon – Discrimen (2009)

/5
  http://www.myspace.com/eptagonitalia Un buon debutto nel segno del black più tradizionale, questo EP (25 minuti circa) dei piemontesi Eptagon. Dopo un demo datato 2006, “Agonia e Silenzio”, il quartetto trova il tempo e la forza per comporre cinque nuovi brani che s’ispirano in tutto e per tutto ai maestri del genere. Uno stile influenzato sia

 

http://www.myspace.com/eptagonitalia

Un buon debutto nel segno del black più tradizionale, questo EP (25 minuti circa) dei piemontesi Eptagon. Dopo un demo datato 2006, “Agonia e Silenzio”, il quartetto trova il tempo e la forza per comporre cinque nuovi brani che s’ispirano in tutto e per tutto ai maestri del genere. Uno stile influenzato sia dalla scena svedese sia da quella norvegese, quasi in parti eguali: dalla prima i ragazzi mutuano la velocità e la massiccia violenza, mentre si riagganciano alla seconda in alcuni stacchi atmosferici e in certi riff molto grezzi e oscuri. La loro ricetta non esclude qualche suggestione death. Peccato il lavoro di batteria sia piuttosto impreciso e non all’altezza dei brani, fra i quali spiccano “Terra Silente” e “Il Fuoco di Vesta”. Buoni artigiani, e in futuro potrebbero fare anche meglio.

Condividi.