Black Spiders – Sons Of The North

sons of the north /5
L’hype eccessivo è quasi sempre sinonimo di esagerazione, di forzatura, di operazioni marketing e di act sopravvalutati. In questo caso in UK stanno impazzendo da qualche mese dietro a questo moniker e, dopo aver ascoltato “Sons Of The North”, non fatichiamo a credere che il disco dei Black Spiders sarà in rotazione pesa su tutti

L’hype eccessivo è quasi sempre sinonimo di esagerazione, di forzatura, di operazioni marketing e di act sopravvalutati. In questo caso in UK stanno impazzendo da qualche mese dietro a questo moniker e, dopo aver ascoltato “Sons Of The North”, non fatichiamo a credere che il disco dei Black Spiders sarà in rotazione pesa su tutti gli impianti dei rockers che si rispettino. Si sono sprecati paragoni con gli Airbourne, ma in realtà la vena degli AC/DC da queste parti ha attecchito poco. Invece giustissimi i rimandi ai Wolfmother (con un cantante molto diverso a dire il vero), a un certo gusto seventies recuperato e anche a qualcosa dei Velvet Revolver. In buona sostanza c’è parecchia carne al fuoco e, siamo sicuri, lentamente se ne accorgeranno in molti. Noi cominciamo ad avvisarvi…

Condividi.