Burial Truant Rough Sleeper

Burial Truant Rough Sleeper 3.5/5
Nuovo EP per il dj/produttore fenomeno inglese Burial, a chiudere un 2012 abbastanza prolifico. Pur non pubblicando un nuovo album dal 2007 (l’universalmente acclamato “Untrue“), la produzione di EP è stata abbastanza costante…e soprattutto di qualità, come testimonia quest’ultima fatica. Le due tracce dell’EP, in 25 minuti di musica, portano il dubstep (o 2-step garage,

Nuovo EP per il dj/produttore fenomeno inglese Burial, a chiudere un 2012 abbastanza prolifico. Pur non pubblicando un nuovo album dal 2007 (l’universalmente acclamato “Untrue“), la produzione di EP è stata abbastanza costante…e soprattutto di qualità, come testimonia quest’ultima fatica. Le due tracce dell’EP, in 25 minuti di musica, portano il dubstep (o 2-step garage, per i supertecnici) del misterioso britannico verso territori più ambient. Il sottofondo ideale per rendere una gita a Londra un tuffo paranoico attraverso minacciosi paesaggi urbani. Vince a mani basse il ‘lato b’ con “Rough Sleeper“, dalle tinte soul e mistiche, ottima se volete invitare gli amici per un aperitivo e trasformarlo a tradimento in un’orgia. Ma va anche bene da mettere come sottofondo durante i viaggi sui mezzi pubblici, per vedere con occhi nuovi il solito, decadente, paesaggio.

Marco Brambilla


Condividi.