Cani Della Biscia Fai Come Faresti

Cani Della Biscia Fai Come Faresti 3/5
E’ stato difficile circoscrivere la proposta dei Cani Della Biscia in un unico genere. “Fai Come Faresti” si muove trasversalmente fra le balere, le bettole e la campagna e forse l’unica definizione decente sarebbe pop rurale. Un disco fresco, divertente, leggero, senza alcun fronzolo e indubbiamente sincero. Nelle 12 tracce i Cani Della Biscia danno

E’ stato difficile circoscrivere la proposta dei Cani Della Biscia in un unico genere. “Fai Come Faresti” si muove trasversalmente fra le balere, le bettole e la campagna e forse l’unica definizione decente sarebbe pop rurale. Un disco fresco, divertente, leggero, senza alcun fronzolo e indubbiamente sincero. Nelle 12 tracce i Cani Della Biscia danno sfogo a tutto il loro immaginario musicale fra ritmi incalzanti (Mal D’Africa), liscio (Adunata D’Amor), reggae (Il Mal Della Barbisa), ritmi latini (Carino) e come non citare la presenza di Manuel Bongiorni (Musica Per Bambini) nella scatenata “Piròn Al Vendicatur“. Insomma, “Fai Come Faresti” è un disco da fresca serata tardo estiva, magari dopo una giornata passata a vendemmiare. “Fai Come Faresti” è magari un disco senza troppe pretese ma efficace e mai mendace perché non s’improvvisa ad essere ciò che non è. Bravi.

Stefano Di Noi


Condividi.