Dj Khaled – We the Best Forever

dj-khaled-we-the-best-forever /5
Per rendere l’idea della natura del quinto album di Khaled, dj, producer e discografico di origini palestinesi con base a Miami, potrebbe essere sufficiente snocciolare il nome degli ospiti presenti nell’album. Ovvero, sforbiciando qua e là: Drake, Lil’Wayne, T-Pain, Ludacris, Chris Brown, Mary J Blige, Akon, B.o.B, Fat Joe, Busta Rhymes, Cee Lo Green, Jadakiss,

Per rendere l’idea della natura del quinto album di Khaled, dj, producer e discografico di origini palestinesi con base a Miami, potrebbe essere sufficiente snocciolare il nome degli ospiti presenti nell’album. Ovvero, sforbiciando qua e là: Drake, Lil’Wayne, T-Pain, Ludacris, Chris Brown, Mary J Blige, Akon, B.o.B, Fat Joe, Busta Rhymes, Cee Lo Green, Jadakiss, Ne-Yo, Fabolous e via dicendo.
Insomma, una gran parata di special guest per un album prodotto con tutti i crismi. Ma il pegno che Dj Khaled deve pagare è un’inevitabile mancanza di coesione, con il risultato di ottenere una compilation di “aspiranti singoli” che però non hanno sempre il mordente giusto. “We the Best Forever” va quindi preso per quel che è: una manciata di tracce divertenti ma senza troppe pretese né troppo spessore, con momenti validi e qualche calo di tensione, magari l’ideale da sentire in auto mentre state andando a un concerto hip hop di quelli seri.

Condividi.