[Garage/Post Punk] Nothing People – Soft Crash (2010)

/5
http://www.myspace.com/nothingpeople Si fa sempre più interessante il cammino dei Nothing People, band californiana giunta al terzo album. Sin dall’inizio cercatori di reperti sonici, i Nostri uscita dopo uscita stanno mettendo sempre più a fuoco il loro immaginario lirico e musicale, che pesca a piene mani tanto dagli anni Sessanta e dal garage primigenio quanto dal


http://www.myspace.com/nothingpeople

Si fa sempre più interessante il cammino dei Nothing People, band californiana giunta al terzo album. Sin dall’inizio cercatori di reperti sonici, i Nostri uscita dopo uscita stanno mettendo sempre più a fuoco il loro immaginario lirico e musicale, che pesca a piene mani tanto dagli anni Sessanta e dal garage primigenio quanto dal post – punk cupo e tetro dei primi anni Ottanta. “Soft Crash” è proprio questo, commistione proibita fra Stooges, Velvet Underground e psichedelia sulfurea da una parte, e movenze dark fra Bauhaus e Sister Of Mercy dall’altra. Con un pizzico di noise alla Sonic Youth a insaporire il tutto. Ci sono i feedback, ci sono gli effetti in fuzz, ci sono rituali che possono ricordare i Cramps, c’è soprattutto la voglia di divertirsi con delle musiche che ancora oggi hanno qualcosa (molto) da dire. Consigliato ai fan dei primi The Horrors, quelli di “Strange House”.

Condividi.