Luca Madonia – L’Alieno

/5
Dai Denovo alla svolta solista a Sanremo. Questa, in brutale sintesi, la carriera di Luca Madonia sino ad ora. Un po’ impietoso come riassunto, anche perché si parla di un musicista sensibile e raffinato, che non ha caso ha scelto la compagnia di Battiato per il suo approdo sanremese. La canzone è andata bene (quinta),

Dai Denovo alla svolta solista a Sanremo. Questa, in brutale sintesi, la carriera di Luca Madonia sino ad ora. Un po’ impietoso come riassunto, anche perché si parla di un musicista sensibile e raffinato, che non ha caso ha scelto la compagnia di Battiato per il suo approdo sanremese. La canzone è andata bene (quinta), e su di essa l’artista siciliano ha intessuto un breve album omonimo, contenente sette brani di cui solo quattro inediti (“L’alieno”, “Non è un Gioco”, “Il Meglio Arriva Domani”, “Le Occasioni della Vita”), più due cover (“La Notte dell’Addio”, portata al successo da Iva Zanicchi negli anni Sessanta, e “Eternità”, pezzo che i Camaleonti presentarono proprio a Sanremo nel 1970) e la rielaborazione di una vecchia composizione, “Il Vento dell’Età”. Tutto ben fatto, e con il suo consueto tocco di delicata malinconia e tristezza mediterranea, ma dopo cinque anni di silenzio ci si aspettava qualcosa di più. Il ragazzo può fare molto meglio.

Condividi.