Metibla Hell Holes

Metibla Hell Holes Recensione 2.5/5
Ecco il progetto personale scaturito dalla mente di Riccardo Ponis, videomaker per band come Kardia e Inferno. Inizialmente è stato concepito come progetto solista, ma poi è diventato una vera e propria band con l’arrivo di amici come Paolo Alvano (Kardia), Valerio Fisik, Mario Sestili e Giovanni Bottone (Inferno). Questo è il debutto che contiene

Ecco il progetto personale scaturito dalla mente di Riccardo Ponis, videomaker per band come Kardia e Inferno. Inizialmente è stato concepito come progetto solista, ma poi è diventato una vera e propria band con l’arrivo di amici come Paolo Alvano (Kardia), Valerio Fisik, Mario Sestili e Giovanni Bottone (Inferno). Questo è il debutto che contiene dolore, pessimismo, tristezza esistenziale che puntellano ballate, pulsioni elettroniche (i migliori brani), passaggi ipnotici, intimi e oscuri. Il disco alla fine potrebbe essere inteso quasi come una raccolta, dato che i pezzi erano pronti da tre anni ma sono poi stati riveduti per l’occasione e con nuovi musicisti. In questo lavoro manca un po’ il filo conduttore, fattore riconducibile appunto ai vari step temporali delle composizioni, ed anche abbastanza altalenante ma a conti fatti è tutt’altro che spiacevole da ascoltare.

Luca Freddi


YouTube

Condividi.