[Pop Rock] American Music Club – The Golden Age (2008)

/5
  http://www.myspace.com/americanmusicclub Atmosfere pacate, tranquille e delicate, per un gruppo che ha fatto dello slowcore la propria bandiera da più di vent’anni ormai, tra una reunion e l’altra. Tanta classe certo, un gran lavoro di arrangiamento e produzione, e poi la voce di Mark Eitzel, sempre sopra le righe, per un lavoro interessante se siete

 

http://www.myspace.com/americanmusicclub

Atmosfere pacate, tranquille e delicate, per un gruppo che ha fatto dello slowcore la propria bandiera da più di vent’anni ormai, tra una reunion e l’altra. Tanta classe certo, un gran lavoro di arrangiamento e produzione, e poi la voce di Mark Eitzel, sempre sopra le righe, per un lavoro interessante se siete nel mood giusto o vi piacciono queste sonorità, altrimenti il rischio di venire rapiti da tutta questa pace e tranquillità e schiacciare un pisolino è sempre dietro l’angolo.
 

Condividi.