[Psychedelic Stoner/Blues Rock] Pontiak – Maker (2009)

/5
    http://www.myspace.com/pontiak Con questa nuova emissione, i Pontiak approntano una sorta di enciclopedia di tutti i suoni hard – psichedelici partoriti dai Blue Cheer in avanti. Con in più un tocco di maligno blues rock che non guasta mai. “Maker” è un’immensa trafila di citazioni che pare vogliano raccogliere tutto lo scibile del rock

 

 

http://www.myspace.com/pontiak

Con questa nuova emissione, i Pontiak approntano una sorta di enciclopedia di tutti i suoni hard – psichedelici partoriti dai Blue Cheer in avanti. Con in più un tocco di maligno blues rock che non guasta mai. “Maker” è un’immensa trafila di citazioni che pare vogliano raccogliere tutto lo scibile del rock anni Settanta e dello stoner moderno. Si va, quindi, dai Black Sabbath più fumosi agli Hawkwind più terrestri, dai Monster Magnet ai Kyuss fino ai primi Queens Of The Stone Age, senza tralasciare band ‘minori’ quali Fu Manchu, Karma To Burn, Nebula, persino i misconosciuti e troppo sottovalutati Glasspack di Louisville. Rock arido, paesaggi rocciosi e punteggiati dai cactus, silenzi squarciati dal rombo delle Harley. E in tutto questo il gruppo si permette pure d’inserire squarci d’incantesimo acustico e brevi esplosioni punk – hardcore. In breve, un’elaborazione in note che non scade mai in sterile citazionismo, anzi è condotta con molta personalità. I tre fratelli della Virginia crescono disco dopo disco, e il prossimo potrebbe essere quello della consacrazione.

Condividi.