Cage The Elephant – Thank You, Happy Birthday

/5
Arriva il secondo lavoro per i Cage The Elephant, band indie/garage dal Kentucky. Poche le novità rispetto al debutto, qualche coretto maggiormente orecchiabile ma una buona dose di distorsione sporca che conferma la tendenza a un rock sanguigno, che emerge spesso durante le grida del cantante Matt Shultz, spesso in bilico tra tentazioni punk vintage

Arriva il secondo lavoro per i Cage The Elephant, band indie/garage dal Kentucky. Poche le novità rispetto al debutto, qualche coretto maggiormente orecchiabile ma una buona dose di distorsione sporca che conferma la tendenza a un rock sanguigno, che emerge spesso durante le grida del cantante Matt Shultz, spesso in bilico tra tentazioni punk vintage e alternative moderno. Un album che piacerà a chi apprezza i Pixies e si ricorda delle lezioni di Iggy Pop. Non immediato ma apprezzabile col tempo.

Condividi.