The Lonely Forest Arrows

/5
“Cambio di rotta” è l’espressione che meglio può descrivere l’evoluzione dei The Lonely Forest. Dall’album rock “Nuclear Winter” del 2007, si è passati al pop di questo ultimo “Arrows”. I cambiamenti, a prescindere dai gusti musicali, non riescono sempre nel modo migliore. Il pop, anche per gli appassionati della musica da scovare, non è tutto

“Cambio di rotta” è l’espressione che meglio può descrivere l’evoluzione dei The Lonely Forest. Dall’album rock “Nuclear Winter” del 2007, si è passati al pop di questo ultimo “Arrows”. I cambiamenti, a prescindere dai gusti musicali, non riescono sempre nel modo migliore. Il pop, anche per gli appassionati della musica da scovare, non è tutto da buttare via. Quantomeno, però, ci vorrebbe un po’ di fantasia, perchè la parola pop associata all’aggettivo ripetitivo non può produrre un buon risultato. In “Arrows” sembra sempre di camminare in pianura, si aspetta in continuazione che la canzone sfoci da qualche parte, che arrivi il momento dell’eruzione, ma, in conclusione, non si arriva mai da nessuna parte… L’auspicio migliore è che in un prossimo futuro i “The Lonely Forest” riescano a combinare in modo migliore i due lavori precedenti. La speranza è l’ultima a morire!

Condividi.