You Me At Six Sinners Never Sleep

/5
Dopo i grossi punti interrogativi di “Hold Me Down“, il secondo album uscito lo scorso anno, gli You Me At Six si confermano la grande incompiuta dell’ondata alternativa (?) britannica con il nuovo “Sinners Never Sleep“. Un disco che non decolla, con brani che onestamente ci fanno apparire il combo di Josh Franceschi una band

Dopo i grossi punti interrogativi di “Hold Me Down“, il secondo album uscito lo scorso anno, gli You Me At Six si confermano la grande incompiuta dell’ondata alternativa (?) britannica con il nuovo “Sinners Never Sleep“. Un disco che non decolla, con brani che onestamente ci fanno apparire il combo di Josh Franceschi una band ormai smarrita. Neanche la tanto sbandierata collaborazione con Oli Sykes dei Bring Me The Horizon sull’anonima “Bite My Tongue“, secondo singolo, riesce a far cambiare la rotta ad un lavoro tutto fuorché interessante. Bocciati.

Nicola Lucchetta

Condividi.