Zocaffe Il Piglio Giusto

Zocaffe Il Piglio Giusto Recensione 2.5/5
Album d’esordio per i toscani Zocaffe. Dalla loro terra pulsa la verace genuinità, l’autoironia, il divertimento e la leggerezza (leggi scazzo totale). Nei nove pezzi de “Il Piglio Giusto“, tutti cantati in lingua nostrana, magari non brilla un’anima originale ma tanto surrealismo e i ritornelli, e il saper mischiare canzone d’autore e rock & roll.

Album d’esordio per i toscani Zocaffe. Dalla loro terra pulsa la verace genuinità, l’autoironia, il divertimento e la leggerezza (leggi scazzo totale). Nei nove pezzi de “Il Piglio Giusto“, tutti cantati in lingua nostrana, magari non brilla un’anima originale ma tanto surrealismo e i ritornelli, e il saper mischiare canzone d’autore e rock & roll. Con contrabbasso e chitarre anni ’50 ripassano rockabilly, swing rock, garage, funk e qualcosa di brit pop (Libertines) recente.

Luca Freddi


Condividi.