AC/DC – Backtracks

4.5/5
[CD1 Rarities] Stick Around – Love Song – Fling Thing – R.I.P. (Rock In Peace) – Carry Me Home – Crabsody In Blue – Cold Hearted Man – Snake Eye – Borrowed Time – Down On The Borderline – Big Gun – Cyberspace [CD2 Live Rarities] Dirty Deeds Done Dirt Cheap – Dog Eat Dog

[CD1 Rarities] Stick Around – Love Song – Fling Thing – R.I.P. (Rock In Peace) – Carry Me Home – Crabsody In Blue – Cold Hearted Man – Snake Eye – Borrowed Time – Down On The Borderline – Big Gun – Cyberspace

[CD2 Live Rarities] Dirty Deeds Done Dirt Cheap – Dog Eat Dog – Live Wire – Shot Down In Flames – Back In Black – TNT – Let There Be Rock – Guns For Hire – Rock And Roll Ain’t Noise Pollution – This House Is On Fire – You Shook Me All Night Long – Jailbreak – Highway To Hell – For Those About To Rock (We Salute You) – Safe in New York City

[DVD Family Jewels disc 3] Big Gun – Hard As A Rock – Hail Caesar – Cover You In Oil – Stiff Upper Lip – Satellite Blues – Safe In New York City – Rock N Roll Train – Anything Goes – Bonus: Jailbreak – It’s A Long Way… – Highway To Hell – You Shook Me All Night Long – Guns For Hire – Dirty Deeds Done Dirt Cheap (live) – Highway To Hell (live) – The making of Hard As A Rock – The making of Rock N Roll Train

La band australiana torna sul mercato, dopo il clamoroso “Black Ice”, con un cofanetto che difficilmente scontenterà anche i fan più estremi. ”Backtracks”, questo il titolo dell’agognato amplificatore, è reperibile in due diversi formati: uno solo on line (Collector’s Box Set), con al suo interno ogni ben di dio che un fan AC/DC vorrebbe collezionare: tre cd, due dvd e un lp di rarità, booklet di 164 pagine più varie memorabilia dei primi anni di tour con la band, il tutto in un amplificatore che suona davvero! Io ho tra le mani la seconda versione, purtroppo, con solo tre cd (sigh!, ndr) che comunque regala anch’essa delle belle sorprese.

Dei tre cd qui presentati uno è il dvd che va a completare i primi due volumi del Family Jewels e mostra quindi i video più recenti della band da “Big Gun”, “Hard As A Rock” arrivando fino a “Anything Goes”; non mancano i bonus come le prime versioni girate di “Jailbreak” e “It’s a Long Way…” alcuni scorci live “Dirty Deeds” e “Highway To Hell” e i making of di “Hard As A Rock” , “Rock’n’Roll Train”; unico neo di questi bonus è la mancanza totale di sottotitoli (neache in inglese): quando ormai anche la band più sfigata del pianeta sottotitola un dvd, gli AC/DC non lo fanno e quindi durante le interviste a Brian Johnson si fa un po’ fatica a seguirne il senso…

La vera chicca del lotto è sicuramente il cd di rarità, pezzi che hanno fatto parte o delle versioni australiane dei primi dischi o B-side dei singoli: sicuramente da non perdere sono “Carry Me Home”, “Crabsody In Blue” e “Cold Hearted Man” (non ci spieghiamo come abbiano fatto a finire tra gli scarti), notevoli anche le più recenti “Borrowed Time” e “Cyberspace”.
Del secondo cd fanno parte invece alcune versioni live più ricercate: segnalo “Guns For Hire”, “This House Is On Fire” e “Jailbreak” ma nel complesso tutto il disco è un live veramente godibile.

Un’ultima nota va al libretto, molto curato nello stile e nelle foto. Se, aprendolo a pagina 5 e guardando la foto di Bon Scott a petto nudo senza denti che registra, vi scenderà una lacrima di gratitudine, sappiate che siete di un passo più vicini alla cima del Rock.

Renato Ferreri

 

Tutto quanto c’era di buono da dire su questa nuova uscita targata AC-DC è stato detto qualche riga più su, vorrei solo limitarmi ad aggiungere i dettagli della “Collector’s ediction”, arricchita di un secondo CD live, un DVD, un vinile, un libro fotografico e una busta di memorabilia, il tutto incluso in uno splendido box a forma di amplificatore (in grado di suonare realmente) dotato di speaker da 1 Watt e attacco jack per la vostra chitarra.

[Disc 2: LIVE RARITIES] Dirty Deeds Done Dirt Cheap – Dog Eat Dog – Live Wire – Shot Down in Flames – Back In Black – T.N.T. – Let There Be Rock – Guns For Hire – Sin City –  Rock ‘N’ Roll Ain’t Noise Pollution – This House Is on Fire – You Shook Me All Night Long – Jailbreak – Shoot To Thrill – Hell Ain’t A Bad Place To Live
[Disc 3: LIVE RARITIES] High Voltage – Hells Bells – Whole Lotta Rosie – Dirty Deeds Done Dirt Cheap – Highway To Hell – Back In Black – For Those About To Rock (We Salute You) – Ballbreaker – Hard As A Rock – Dog Eat Dog – Hail Caesar – Whole Lotta Rosie – You Shook Me All Night Long – Safe In New York City
Il CD aggiuntivo contiene altre rarità live ed è una splendida “espansione” di quello incluso nell’edizione regolare. I due supporti percorrono così l’intera carriera della band in ordine cronologico, partendo dal 1977 per arrivare a estratti da live del 2000.

[RARITIES LP 180 GRAMMI]
[LATO A] Stick Around – Love Song – Fling Thing –  R.I.P. (Rock In Peace) – Carry Me Home – Crabsody In Blue
[LATO B] Cold Hearted Man – Snake Eye – Borrowed Time – Down On The Borderline – Big Gun – Cyberspace
Passiamo ora al vinile: contiene le stesse “studio rarities” del CD, ma (signori, si può dire quel che si vuole, ndr)  negli anni ha sempre mantenuto il suo fascino innato. Scartarlo, estrarlo dalla sua busta, ammirare il supporto…e poi la puntina che corre sui solchi…l’emozione del vinile non ha paragoni, e questi pezzi inediti e stupendi che ci hanno regalato gli australiani rendono il tutto ancora più magico.

[DVD 2 – LIVE AT THE CIRCUS KRONE” 2003] Intro – Hell Ain’t A Bad Place To Be – Back In Black – Stiff Upper Lip – Shoot to Thrill – Thunderstruck – Rock N Roll Damnation – What’s Next To The Moon – Hard As A Rock – Bad Boy Boogie – The Jack – If You Want Blood (You’ve Got It) – Hells Bells – Dirty Deeds Done Dirt Cheap – Rock N Roll Ain’t Noise Pollution – T.N.T. – Let There Be Rock – Highway To Hell – For Those About to Rock (We Salute You) – Whole Lotta Rosie
Il secondo DVD invece è una registrazione integrale di un live del 2003, si parla quindi della tournèe di Stiff Upper Lip. Il concerto, registrato a Monaco di Baviera racchiude tutta l’energia e la carica che questa band riesce ad esprimere dal vivo. Sentirli sui CD è sempre bellissimo, vederli anche all’opera su un palco lo è ancora di più.

Ed eccoci ad un altro pezzo forte del box. Un libro fotografico da 164 pagine, tutte a colori, che ripercorre interamente la carriera della band proponendo cover dei dischi, foto degli studi di registrazione, dei concerti, dei backstage, stralci di articoli, ritagli di giornali e tantissime altre cose tra cui scatti storici di Bon Scott: un colpo al cuore le due pagine nere in concomitanza della sua tragica dipartita; ha fatto davvero male dopo le foto di Highway to hell trovarsi queste scure, seguite subito da quelle di Back in black…

Alla fine di tutte queste stupende sorprese ci attende una bella bustona sigillata, con stampato l’inconfondibile fulmine simbolo della band: al suo interno potrete trovare una serie di gadget che, se già non lo siete, vi renderà assolutamente felici di aver speso dei soldi per avere questa meraviglia. Il contenuto della busta consiste in:
Spillina “I do it for AC / DC”: il primo oggetto di merchadising che la band abbia mai fatto, raffigurante un giovane Angus con l’immancabile cappellino.
Banconota da 100 dollari “Moneytalks”: una delle mitiche banconote da 100$ con la faccia di Angus che venivano lanciate sul pubblico durante il Razors Edge tour del 1991.
ANGUS “Beanie” STICKER: un altro fra i primi oggetti di merchandising, uno sticker che raffigura il cappellino di Angus con la scritta AC/DC.
Plettro: altro da dire ? La riproduzione del plettro di Angus.
Volantino del tour “LOCK UP YOUR DAUGHTERS”: volantino del primo grande tour inglese intrapreso dalla band nel 1976.
SET DI TRE 8 “x10″ LITOGRAFIE: 3 bellissime foto in bianco e nero tutte da incorniciare e appendere nell’angolo migliore della nostra casa. Scheda di registrazione del King Street Track Studio con le note per il multitraccia di “DIRTY DEEDS DONE DIRT CHEAP”:  una replica esatta di una delle schede dello studio di registrazione.
2’x3 ‘1977 “Let There Be Rock” EUROPEAN TOUR POSTER: riproduzione della locandina del tour di supporto a “Let there be rock” del 1977
BON SCOTT tatuaggio temporaneo: quanti di voi hanno desiderato avere il tatuaggio di Dirty Deeds… di Bon Scott ? Si, proprio quello con il pappagallo ? Beh, ora possiamo averlo tutti, anche se solo per qualche giorno.

Corrado Riva

Condividi.