Melt Yourself Down Melt Yourself Down

Melt Yourself Down  4.5/5
Invitate amici a casa. Fate scivolare questo cd nel lettore. Fate partire la musica. Guardate la loro reazione istantanea. Se qualcuno non si dovesse muovere di un centimetro, accompagnatelo alla porta immediatamente. Gli otto pezzi del disco di debutto di questo nuovo ensemble escono per la Leaf e contengono un’esplosione e una furia di suoni

Invitate amici a casa. Fate scivolare questo cd nel lettore. Fate partire la musica. Guardate la loro reazione istantanea. Se qualcuno non si dovesse muovere di un centimetro, accompagnatelo alla porta immediatamente. Gli otto pezzi del disco di debutto di questo nuovo ensemble escono per la Leaf e contengono un’esplosione e una furia di suoni che passa attraverso afro jazz, ethio jazz, ultimi The Ex, afro beat. Ma attenzione: la sfaccettata mistura parte sì dalla sciamanica e tribalista Africa ma poi ben si inserisce nella Londra targata 2013, dove hanno base i membri della band. Multiculturalista, aperta, dai sapori dance, per non parlare di una mai morta venatura punk.

La nuova creatura musicale formata da membri di Heliocentrics, Mulatu Astatke Band, Transglobal Underground, Zun Zun Egui suona a 300 all’ora con un’energia pazzesca e coinvolgente, con la testa al groove e al ritmo a qualunque costo. Sapranno far saltare i cuori anche dal vivo?

Luca Freddi


Condividi.