Night Ranger – Somewhere In California

Night ranger Somewhere In California 4/5
Ma te pensa. Il ‘rock per mamma e papà’ dei Night Ranger ancora regge. Ok, non avranno la produzione dei Def Leppard, non avranno Neil Schon alla chitarra come i Journey…ma a questo giro hanno tirato fuori i pezzi! “Somewhere In California” straccia l’attuale concorrenza nell’ambito AOR/rock melodico americano: onesto, tranquillo, divertente. Avercene di dischi

Ma te pensa. Il ‘rock per mamma e papà’ dei Night Ranger ancora regge. Ok, non avranno la produzione dei Def Leppard, non avranno Neil Schon alla chitarra come i Journey…ma a questo giro hanno tirato fuori i pezzi! “Somewhere In Californiastraccia l’attuale concorrenza nell’ambito AOR/rock melodico americano: onesto, tranquillo, divertente. Avercene di dischi così!
Un tributo alla terra del sole, alle spiagge, al surf. Come nella tradizione dei Night Ranger, tutti a cantare, a duellare di chitarre e tastieroni anni ’80 sempre pronti. Il trittico inossidabile Blades/Keagy/Gillis apre subito con la trascinante e spensierata “Growin’ Up In California” e azzecca una quantità impressionante di ritornelli. Quando si dice la classe. Molta carne al fuoco, con tutti pezzi rock e una sola, obbligatoria, ballatona (“Time Of Our Lives”).
Forse un po’ troppo omogeneo, dato che tra gli 11 pezzi qualcuno avanza…ma alla mancanza di varietà sopperiscono con l’entusiasmo. Da avere.

Marco Brambilla

Condividi.