Machine Head – The Blackening

 4.5/5
  Clenching The Fists Of Dissent – Beautiful Mourning – Aesthetics Of Hate – Now I Lay Thee Down – Slanderous – Halo – Wolves – A Farewell To Arms Sono tornati alle origini I Machine Head, con un disco che porta il bellissimo debutto “Burn My Eyes” nel nuovo millennio, con qualche melodia in

 

Clenching The Fists Of Dissent – Beautiful Mourning – Aesthetics Of Hate – Now I Lay Thee Down – Slanderous – Halo – Wolves – A Farewell To Arms

Sono tornati alle origini I Machine Head, con un disco che porta il bellissimo debutto “Burn My Eyes” nel nuovo millennio, con qualche melodia in più rispetto a quel cd ma con un’altissima dose di groove e coinvolgimento. Certo manca l’afflato che avvolgeva quel lavoro e il contesto storico del 1994, ma questa dovrebbe essere un’ovvietà.
Rob Flynn non ha mai fatto mistero di essere molto attento a tutto ciò che circondava il suo gruppo, formato successivamente all’uscita dai Vio-Lence. La sua band è passata attraverso la ‘rivitalizzazione’ thrash dei primi nineties, si è immersa nel nu metal trend incorporando nel proprio sound alcune coordinate di quel movimento, ha quindi subito quel gusto old style che da qualche anno affianca il metalcore in cima alla classifica dei trend metal del momento. Niente di male ovviamente, non faremo discorsi su coerenza, business, strategia e cose del genere, ci interessa parlare di un combo che, volenti o nolenti, ha avuto la capacità di fare rumore a ogni uscita discografica sin dagli esordi.
“The Blackening” ha al proprio interno tutti gli elementi che hanno fatto la fortuna dei MH, quindi avanti di accelerazioni, breakdowns, growl dominante e clean vocals al momento giusto, e quella dose di melodia che va a completare qualche struttura che supera i dieci minuti di durata.
Per farvi un’idea di cosa troverete in questo platter, sentitevi l’opener: dieci minuti di metallo che fa male, con variazioni sul tema ‘furia totale’ che rendono meno monolitico e godibile il tutto. Consigliato e indubbiamente un lavoro che farà parlare per diversi anni a seguire. Bravi.

Condividi.