Airbourne – Rolling Stone, Milano 6 dicembre 2008

 

Che i quattro avessero del potenziale lo si era già intuito un anno fa, quando usciva in diverse parti del mondo (per arrivare in Italia a 2008 inoltrato) il loro debutto Runnin’ Wild. Al Gods Of Metal e al Wacken c’avevano ulteriormente impressionato ma questa sera, in un Rolling Stone bello pienotto, Joel O’Keeffe e compagni hanno esagerato sul serio.
Uno di quei concerti da bordello senza sosta, divertimento totale e birra a fiumi (spesso proveniente direttamente dal palco…), insomma un vero show di rock and roll, rock per il quale siamo stati da subito invitati ad alzarci con la favolosa opener di serata “Stand Up For Rock And Roll”.
Da lì in poi canzoni allungate in maniera esagerata, giusto per guadagnare tempo visto che la setlist comprendeva appunto il solo debut album, e interazione continua con tutti i convenuti alla festa degli Airbourne.
Il frontman del gruppo ha dato il meglio di sé quando, con tanti saluti alla security, si è buttato in mezzo alla folla lanciandosi ovunque potesse per il tripudio dei fans.
Insomma saranno anche i figliocci degli Ac/Dc, ma questi ragazzi sono veramente sinceri e gasati, chissenefrega se sono derivativi all’inverosimile: noi saltiamo con loro.

Condividi.