Anneke van Giersbergen, foto e scaletta del concerto di Conegliano del 2 aprile 2014

Si è tenuto all’Apartamento Hoffman di Conegliano il secondo e ultimo concerto del tour italiano di Anneke Van Giersbergen, cantante olandese famosa per i suoi trascorsi nei The Gathering che, proprio grazie al suo ingresso, hanno dato una svolta al suo sound che è passato dal gothic/doom degli esordi ad un rock alternativo influenzato da sfumature psichedeliche.

Un’affluenza ridicola (troppo ridotta anche per le dimensioni intime del locale) ha accolto in maniera positiva la graziosa cantante rossocrinita, che ha ricambiato l’affetto dimostratole con ringraziamenti, sorrisi ad ogni occasione e una performance maiuscola, nella quale sono stati mascherati con grande maestria dei problemi alla gola che Anneke ha iniziato ad accusare nei giorni scorsi. Una scaletta non generosa, anche a causa di un repertorio solista non ancora vasto, composta da sedici pezzi nei quali la parte da leone è ricoperta dall’ultimo lavoro “Drive”, il suo secondo album solista capace di raccogliere pareri positivi in giro per il mondo, e dal precedente “Everything Is Changing”. A sorpresa, la parentesi Agua De Annique viene praticamente ignorata, relegata al solo pezzo “Beautiful One” proposto all’interno di una parentesi nella quale Anneke si è presentata sul palco da sola con la chitarra acustica. Più importante invece lo spazio dedicato ai The Gathering: nel tributo alla band che l’ha fatta conoscere in giro per il mondo, l’olandese ha giocato a sorpresa la carta “Strange Machines”, pezzo fuori contesto ma che ha fatto scapocciare i metallari presenti.

E voglio chiudere proprio con una considerazione sul pubblico presente, “sindrome” che colpisce anche Anna Murphy, musicista degli Eluveitie che ha presentato in quest’occasione il suo progetto solista: pur proponendo del materiale apprezzabile da una fetta più ampia di pubblico (non nascondiamolo, una “Drive” se l’avesse scritta Elisa sarebbe in rotazione radiofonica nei principali network nazionali), il target resta sempre quello del pubblico che ha iniziato a conoscerla con i The Gathering. Un limite che potrebbe frenare, e non poco, una carriera che meriterebbe molto di più a livello di seguito e, perché no, di vendite.

Setlist Anneke Van Giersbergen Conegliano 2014

You Will Never Change
Drive
Saturnine (The Gathering)
My Boy
1000 Miles Away from You
She
Beautiful One
Circles
My Mother Said
Even the Spirits Are Afraid (The Gathering)
Mental Jungle
You Want to Be Free
Strange Machines (The Gathering)
Leaves (The Gathering)
We Live On
The Best Is Yet to Come

Condividi.