Concerto Adriano Viterbini Milano Officine Creative Ansaldo 18 aprile 2013

Giovedì 18 Aprile è arrivato a Milano Adriano Viterbini, metà Bud Spencer Blues Explosions, per presentare al pubblico meneghino il suo disco solista (uscito il 22 Marzo per Bomba Dischi) “Goldfoil“. Nella cornice delle Officine Creative Ansaldo di via Tortona, un posto purtroppo ancora poco utilizzato per gli eventi della scena milanese, Viterbini regala un’ora e un quarto di chitarra primitiva nella quale il suo amore per il blues prende il sopravvento. La paura di potermi annoiare a un concerto di sola chitarra era molta, invece Viterbini riesce a portarti in un turbine che fa si che la sua chitarra si trasformi in tre, quattro, cinque strumenti e quasi senti anche una voce intonare delle parole.

Pezzi lunghi anche tredici minuti in cui Adriano lascia tutti a bocca aperta per la sua maestria, per il suo modo di accarezzare le corde con la poesia che contraddistingue uno che la chitarra se la porta pure nel letto. I brani sono quelli tratti dal disco e che diventano un tutt’uno con quello che gli passa sul momento nella testa. C’è spazio quindi per il blues e per le incursioni nella musica africana, che lui stesso ammette di amare moltissimo. Pubblico entusiasta ed educato, e anche piuttosto numeroso per un concerto del genere, che non risparmia gli applausi e che si alza anche in piedi a fine show, portando il Viterbini a salire nuovamente sul palco e a regalare un altro pezzo a chi è li per ascoltarlo e non vorrebbe più andare via. Visibilmente emozionato ringrazia tutti più volte per il calore e poi, con la gioia di una persona che ama il proprio mestiere più di ogni altra cosa, vende i propri dischi seduto al lato del palco.

Bravissimo Adriano, mi hai fatto venire voglia di riprendere in mano la chitarra. Dopo 15 anni.

Denise D’Angelilli

Foto di Nicola Lucchetta scattata in occasione del concerto di Conegliano (TV) del 22 marzo 2013

Condividi.