Concerto Smashing Pumpkins Milano 28 novembre 2011

Smashing Pumpkins Ristampe

Concerto poco atteso quello degli Smashing Pumpkins al Forum di Assago (Milano) in questa finalmente fredda conclusione di novembre. Poco atteso o forse solo poco pubblicizzato, vista la progressiva perdita di appeal da parte di Billy Corgan da qualche anno a questa parte. Si sa, gran parte della stampa specializzata punta solo dove tira il vento, quindi l’evento della serata è lo show di Noel Gallagher e magari qui si parla solo di nostalgia. A ben vedere, però, il concerto di tre anni fa fu rimpianto da molti che decisero di saltarlo a piè pari, quindi questa sarebbe potuta diventare l’occasione giusta per recuperare all’errore.

► Leggi il report del concerto del 2008

Gli Smashing Pumpkins non saranno mai stati una band da live show, come dice gente con molta più esperienza, ma criticarli a prescindere per il fatto di aver mantenuto un solo membro originale potrebbe essere fuorviante. Lasciando da parte i discorsi circa l’utilizzo del moniker, mi limito a confermare che la nuova band messa in piedi dal buon Corgan suona davvero come una vera band e non come un insieme di turnisti: i suoni sono ottimi, nonostante l’audio osceno del Forum, e i pezzi non sembrano essere invecchiati per niente. Chi si aspettava una sfilza di hit tipo best of, fortunatamente è rimasto deluso.


YouTube

Niente “Today”, niente “Disarm” ed è andata di lusso con “Tonight, Tonight”, che non viene eseguita quasi mai durante questo tour. Un tour che rappresenta una sorta di apripista nei confronti del nuovo album, Oceania, che uscirà il prossimo marzo e che probabilmente è servito all’autore di “Cherub Song” per rodare il gruppo in vista della promozione vera e propria della nuova uscita. Le chicche della serata restano senza dubbio “Silverfuck”, “Siva”, ma soprattutto la litografia della copertina del nuovo album in vendita al banco del merchandise, autografata da Corgan con l’aggiunta del menù del cantante a Milano: spaghetti, cotleta milanese e osso bucha. Alla faccia del prendersi troppo sul serio.

Luca Garrò


YouTube

Condividi.