Il racconto del concerto di Vasco a Torino allo Stadio Olimpico del 10 giugno 2013

vasco-rossi-concerti-2013

Vasco è tornato. Per davvero. Il Komandante si è esibito in concerto a Torino allo Stadio Olimpico lunedì 10 giugno 2013 (leggi qui la scaletta). Se il giorno prima un autentico diluvio aveva accolto l’artista e la sua rodatissima band, ieri sera è andata di lusso: bel tempo e temperatura ideale per scatenarsi di fronte a un personaggio che, per quanto ognuno possa avere la sua opinione a riguardo, ha indubitabilmente fatto la storia della musica nazionale.

L’unica critica che si può muovere al set è forse l’apertura affidata al nuovo singolo “L’uomo più semplice”. Ovvio che dopo aver temuto il peggio per le sue condizioni di salute, qualsiasi fan avrebbe accolto con entusiasmo qualsiasi pezzo a inizio serata, tuttavia si poteva fare di meglio. Ma è una piccolezza di fronte a un cantante che appare davvero in buona forma e con una voglia colossale di esibirsi per la sua gente, l’opposto di quello visto a San Siro due anni fa, stremato dalla fatica e, come abbiamo appreso in seguito, da gravi problemi di salute.

>> Guarda le foto del concerto su Onstage

Le chicche della serata si chiamano “Non l’hai mica capito”, il “Medley (Rewind, Gioca con me, Delusa, Mi si escludeva, Asilo Republic)” sparato a velocità elevatissima e una “Ogni Volta” sofferta e coinvolgente come poche altre volte. I classiconi fanno ovviamente il pieno di consensi, ma in generale sono i fan che apprezzano il Vasco più rock e diretto a godere: l’impatto è assoluto, la band è quadrata e letteralmente on fire dall’inizio alla fine, con un Matt Laugh alla batteria indiavolato.

Ancora non è lecito sapere se il tour proseguirà in autunno o con nuovi stadi, sicuramente l’impressione è che Vasco sia in gran spolvero, con pochissima voglia di mollare e che anzi abbia una gran voglia di continuare. Bentornato!

Paolo Sisa



Condividi.