Destruction – Rolling Stone, Milano 21 dicembre 2008

 

In fase di intervista Schmier c’aveva confidato di essere un po’ preoccupato per due cose: la propria ugola e l’affluenza della serata visto che la concomitanza di “Natale imminente”, “domenica” e  “freddo” non lo lasciava molto tranquillo…
Il leader dei Destruction non aveva però fatto i conti con l’audience italiana che ha riempito per ben più della metà la sala della discoteca milanese, supportando in ogni modo possibile il trio tedesco. Visibile la soddisfazione del frontman che ha riversato sui propri fans una sequela incredibile di mazzate marchiate thrash tedesco d’origine protetta. Vicino ai grandi classici come “Mad Butcher”, “Death Trap” e “Bestial Invasion”, anche le relativamente nuove “Soul Collector”, “Thrash Till Death” e “Metal Discharge” hanno reso alla grande.
Pogo a nastro, volumi altissimi e una conclusiva e furiosa “Total Desaster” hanno confermato l’ottimo stato di forma dei Destruction, che ora speriamo di rivedere al Gods Of Metal quest’estate di fronte a un pubblico ben più numeroso.

Condividi.