J-Ax – Polo Fieristico, Morbegno 5 giugno 2009

Data zero per uno degli artisti nazionali più apprezzati degli ultimi anni da un pubblico giovane e scatenato. J-Ax ha presentato in Valtellina un paio d’ore di rap n’ roll infuocato e con pochissime pause, lasciando davvero libero sfogo a quell’anima punk che anima diverse composizioni dell’ex Articolo 31, capace di coniare l’espressione di cui sopra che inquadra perfettamente il genere da lui proposto.

La location (è vero, la resa acustica non è proprio ‘eccelsa’ ma, come si dice, intanto c’è…ndr) sta lentamente diventando un ottimo punto di riferimento in una Valle assetata di eventi e di musica, il lavoro del promoter Eventi Valtellinesi coordinato a quello delle grandi agenzie di booking sta dando frutti sempre migliori, basti pensare al prossimo arrivo celebre del Polo già programmato per il 16 luglio: i Pooh.
Detto questo, concentriamoci su una sala che si è lentamente riempita con un’audience abbastanza eterogenea che è esplosa quando J-Ax insieme alla sua band, con tanto di batteria elettronica e dj d’ordinanza, ha fatto la sua comparsa sullo stage. Proposti anche diversi estratti dall’imminente “Decadance”, nuovo disco che arriva a brevissima distanza dal buon “Rap N’ Roll” di inizio anno: preferiamo non pronunciarci sugli inediti, dato che avremo modo tra pochi giorni di affrontare la questione direttamente con il cantante negli studi di Milano.

Sottolineiamo ancora una volta la clamorosa energia e il supporto continuo di un’audience davvero entusiasta che ha cantato, saltato e soprattutto sudato sia sui vecchi cavalli di battaglia di ‘articoliana’ memoria come “Domani Smetto”, “Italiano Medio” o “Spirale Ovale”, sia sulle recenti “Snob”, “Freedrink”, “Aqua nella scuola” e “I vecchietti fanno O”. La breve parentesi rilassata ha visto in “Signora” il proprio picco (brano sottovalutato ma in realtà profondo benché meno in your face degli altri) mentre il finale con “Rap N’ Roll” ha esaurito ogni residua stilla di sudore ancora presente nei fisici dei fans accorsi.

Ennesima conferma della crescita di J-Ax, mattatore da palco e generoso performer che attraversa un momento di forma invidiabile.

Condividi.