Kasabian Roma Atlantico Live 24 febbraio 2012

Biglietti Kasabian tour 2012

Piume per Sergio Pizzorno e occhiali da sole per Tom Meighan. I Kasabian salgono sul palco dell’Atlantico Live di Roma sulle note di “Days Are Forgotten”. La band di Leicester torna in Italia dopo l’esperienza non proprio convincente dell’I-Day bolognese. Stavolta l’acustica è decisamente più pulita, le voci nitide e la strumentazione all’altezza della band. Il tutto in un ambiente più raccolto, che garantisce una discreta visibilità anche a chi non intende lanciarsi nel pogo delle prime file. Sergio è il più acclamato della serata e in un paio di occasioni si coccola il suo pubblico romano: “Scusate, io parlo poco italiano ma vi amo tutti!”. La formazione inglese salta da un album all’altro ed esegue brani come “Shoot The Runner”, “Underdog”, “Where Did All the Love Go”?, “Club Foot” e le migliori tracce contenute in “Velociraptor!”, l’ultima fatica della band e tra i migliori prodotti rock del 2011. Su “Goodbye Kiss” e “L.S.F.” si chiude il primo tempo con un parterre che continua a cantare a luci spente.


YouTube

Il finale è a dir poco esplosivo e anche i più fighetti in montgomery si lasciano travolgere dalle atmosfere psichedeliche di “Switchblade Smiles” e soprattutto dal rock irruento di “Vlad The Impaler”. “Fire” chiude il live dopo poco più di un’ora e mezza e la band saluta una platea esaltata e sudata con tanto di tricolore. Un gran ritorno, c’è poco da aggiungere. I Kasabian convincono anche in versione live e danno appuntamento al pubblico capitolino per il bis previsto il prossimo 18 luglio in occasione del Rock in Roma.

Riccardo Rapezzi

 

Condividi.