Ligabue – Stadio Olimpico, Roma 9 luglio 2010

Ore 21: sull’Olimpico inizia a calare la sera e sui mega schermi dello stadio compare un orologio che segna la fine dell’attesa. Sul palco entra Mario che, sulle note di Taca Banda, apre il concerto a Luciano e alla sua band: il Tour Stadi 2010 ha inizio!

A far scatenare immediatamente i fans sul prato e sulle tribune ci pensa un pezzo in perfetto stile rock: “Quando canterai la tua canzone”, nuovo singolo tratto dall’ultimo album “Arrivederci, Mostro!”, che sarà solo il primo dei nove che verranno suonati sul palco. Come già annunciato dal cantautore di Correggio sul sito ufficiale nei giorni precedenti l’apertura del tour, non era mai successo che, nei suoi vent’anni di carriera, un nuovo cd di inediti venisse suonato quasi per intero dal vivo. Questa decisione ha comportato il sacrificio di alcuni “pezzi sacri”  come “Viva!”, “Leggero” e “Quella che non sei”, ma il pubblico, accompagnando con la sua voce la band, ha dimostrato di aver accolto con entusiasmo la scelta.

Non sono comunque mancati i momenti in cui il rocker emiliano ha scaldato i cuori dei 70000 fans presenti allo stadio Olimpico con canzoni simbolo: “Certe Notti” e “Il giorno di dolore che uno ha” creano un’atmosfera incantevolmente malinconica, mentre “Urlando contro il cielo” e “Balliamo sul mondo”, accompagnate da spettacolari giochi di luce, fanno tremare gli spalti. A 50 anni da poco compiuti, il Liga dimostra di avere ancora quella carica e quella voglia di trasmettere le sue emozioni alla gente, che caratterizza i suoi concerti da vent’anni anni a questa parte. L’augurio finale è che questo album e questo tour non rappresentino un punto di arrivo ma un nuovo punto di partenza…il meglio deve ancora venire!

Grazie a Francesca Dascanio e Luca Iamanuzzi

Condividi.