Pooh – Anfiteatro Camerini, Piazzola sul Brenta (PD) 25 luglio 2009

Un botto di gente, un sabato sera come tanti, delle condizioni climatiche gradevoli e una delle location più affascinanti del Nordest (già presa d’assalto da Outune, Motorhead e Whitesnake/Europe docet) fanno da cornice ad una delle tre date venete del tour dei Pooh, band recentemente “scossa” dall’annunciata dipartita, a fine tour, dello storico batterista Stefano D’Orazio dopo 38 anni di onorata carriera.

Una serie di concerti, all’aperto e nei palazzetti (per la tranche finale) dal successo annunciato, per chiudere nella maniera più calorosa possibile uno dei capitoli più importanti della storia della musica popolare italiana.

Dodi Battaglia, Red Canzian, Roby Facchinetti e Stefano D’Orazio presentano il loro show, intitolato “Ancora una volta insieme”, su un palco all’apparenza essenziale, ma dotato di tecnologie di ultima generazione, rendendo il concerto uno spettacolo eccellente dal punto di vista visivo e sonoro (da apprezzare gli ottimi suoni in qualsiasi posto dell’arena). I quattro si presentano in formissima dal punto di vista scenico e buoni da quello tecnico: perfetti nella loro parte D’Orazio e Canzian, piccole imperfezioni invece per Battaglia alle chitarre e per un Facchinetti che, pur essendo autore di un concerto strepitoso e il vero motore della band, per un paio di volte è vittima di evidenti difficoltà dal punto di vista vocale.

Una scaletta immensa, che sicuramente sarà riuscita a far contenti tutti i loro fan, anche se gli incontentabili sbandierano ai quattro venti critiche proprio sulla setlist). Da apprezzare il fatto di riproporre “Parsifal” nella sua interezza, il dividere la prima parte del concerto in più parti (memorabile la parte sul loro periodo “progressive”, di buon livello anche quella dedicata alle donne); discutibile invece il fatto di riproporre le “canzonette” che li han resi famosi alle masse in un lungo medley e la scelta di alcuni brani che potevano essere tralasciati in un tour come questo (“Dove sono gli altri tre”).

Una band non perfetta, che ripete grossomodo lo stesso tour da molti anni, ma che ha portato a conclusione il compito di far trascorrere ai fan una serata di festa, allietata da dei veri e propri masterpiece della musica popolare italiana; forse l’unica critica che si può fare a queste date è il prezzo del biglietto un po’ elevato (anche se giustificato da tre ore di show). La grande professionalità dei quattro non ha fatto trasparire sentimenti positivi (commozione) o negativi (attriti e freddezza), cose che sicuramente si presenteranno verso la fine del tour: ricordiamo infatti che quella di Piazzola sul Brenta è una delle prime date. Questa curiosità, molto probabilmente, ci farà seguire uno dei concerti conclusivi, che si terranno l’ultima decade di settembre…

Setlist: Anni Senza Fiato, Giorni Infiniti, Buona Fortuna, Rotolando Respirando, L’ Ultima Notte Di Caccia, Donne Italiane, Cercando Di Te, L’altra Donna, Ci Penserò Domani, Se C’e’ Un Posto Nel Tuo Cuore, Che Vuoi Che Sia, La Mia Donna, Viva, Il Giorno Prima, Risveglio, Intro Terry B., Parsifal, Il Cielo È Blu Sopra Le Nuvole, Io Sono Vivo, Canterò Per Te, Stai Con Me, Non Siamo In Pericolo, Domani, In Diretta Nel Vento, Mi Manchi, 50 Primavere, Stare Senza Di Te, Santa Lucia, Tu Dov’eri, Dove Sono Gli Altri Tre, Pronto Buongiorno È La Sveglia, Capita Quando Capita, Dimmi di si, Ancora Una Notte Insieme.
Encore: Uomini Soli, Amici Per Sempre, Quello Che Non Sai, Vieni Fuori, Piccola Katy, La Donna Del Mio Amico, Tanta Voglia Di Lei, Dammi Solo Un Minuto, Noi Due Nel Mondo E Nell’Anima, Nascero’ Con Te, Pensiero, Chi Fermera’ La Musica

Nicola Lucchetta

Condividi.